PALERMO –  “Gli annunci dell’Assessore Baccei sulla manovra finanziaria non sono assolutamente convincenti ed evidenziano la volontà di non affrontare in modo serio  i temi che da anni poniamo per avere una pubblica amministrazione regionale più efficiente al servizio dei cittadini siciliani”. Lo dicono in una nota congiunta Claudio Di Marco e Enzo Abbinanti di Fp Cgil Sicilia e Luigi Caracausi e Paolo Montera, di Cisl Fp Sicilia che bocciano così le norme che riguardano il personale inserite in finanziaria. “Il Governo dia le direttive per avviare il rinnovo del contratto che, come chiediamo da tempo, si ponga l’obiettivo di valorizzare le professionalità già esistenti nell’ambito dell’Amministrazione regionale. Non condividiamo la irrefrenabile voglia di anticipare, per quanto attiene la dirigenza, la riforma Madia. La riforma non può essere “un vestito su misura” confezionato per alcuni prima che la stessa legge Madia sia attuata. I segretari di Fp Cgil e Cisl Fp puntano il dito anche su altre previsioni della finanziaria. “Le proposte sulla stabilizzazione dei precari continuano a non convincerci, continuiamo a ritenere un errore il tentativo di affidare le attività degli  Enti Locali a dipendenti di società esterne qualunque sia la loro natura e chiediamo al Governo di non assumere iniziative unilaterali ma di riaprire immediatamente il confronto con le forze sociali”. “Insufficienti” secondo i dirigenti sindacali anche gli interventi sulle ex province che “non affrontano in modo strutturale le esigenze di questi Enti per garantire servizi essenziali ai cittadini e la giusta serenità al personale che vi opera”.


-- SCARICA IL PDF DI: Regione, Cgil e Cisl: "Annunci elettorali su una Finanziaria che non affronta i veri problemi della Sicilia" --


Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata