PALERMO – “Crocetta dica al parlamento se ritiene di avere ancora la fiducia di una sempre più presunta e sempre meno reale maggioranza”.

Lo affermano i deputati di Lista Musumeci, Nello Musumeci, Santi Formica, Gino Ioppolo, confermando l’appoggio del gruppo alle mozioni di censura presentate in queste ore all’Ars nei confronti dell’assessore regionale Nelli Scilabra dopo il flop del Piano giovani e dell’assessore Roberto Agnello per il fallimento degli accordi in Commissione che impedivano la chiusura delle sedi periferiche di Riscossione Sicilia. “Considerato che nei confronti dell’assessore Scilabra hanno espresso aperto dissenso più di un esponente del partito di Crocetta e che lo stesso avviene con l’assessore Agnello, verso il quale risultano firmatari di una mozione di censura parlamentari del PD, vorremmo capire se il governatore intenda trincerarsi ancora dietro deboli baluardi di scuse non più plausibili o intenda ridare un minimo di dignità alla sua azione politica facendo partecipe il parlamento di quale sia il perimetro della sua reale e non fittizia maggioranza, rassegnando in caso contrario le dimissioni”.

 

 

Scrivi