I libri per riflettere liberamente ed al di sopra delle parti sulla realtà che ci circonda. E’ questa la filosofia che ispira l’evento-dibattito sul libro di Salvo Fallica,Vi racconto Paternò” Una metafora del Sud, organizzato dalla Fidapa di Paternò, guidata dalla presidente Maria Virgillito. La presentazione del libro si svolgerà giovedì 19 alle ore 18.00, alla biblioteca comunale di Paternò in via Monastero 4.  Il titolo dell’evento è “Paternò tra passato, presente e futuro.Riflessioni culturali, economiche e sociali”.
Dopo l’introduzione della presidente Virgillito ed i saluti istituzionali (del sindaco di Paternò, Mauro Mangano, della presidente del Consiglio comunale, Laura Bottino, dell’assessore alla cultura, Valentina Campisano) discuteranno del libro l’antropologo Mario Bolognari, direttore del Dipartimento di Civiltà Antiche e Moderne dell’Università di Messina, l’economista Antonio Pogliese, la giornalista Mary Sottile, l’artista-artigiano, Barbaro Messina. Il dibattito sarà moderato e coordinato dal giornalista Anthony Distefano.

SALVO FALLICA
Il dialogo con il giornalista Salvo Fallica partirà dunque da “Vi racconto Paternò” Riflessioni su politica, economia e cultura . Una metafora del Sud (Ludovico Lizzio Editore). La riflessione spazierà sui temi della vita della città e del suo ampio comprensorio. Il testo come ha scritto l’antropologo Mario Bolognari è una narrazione del macrocosmo attraverso il microcosmo. Le contraddizioni, le difficoltà del Sud, sono lette ed interpretate attraverso una realtà locale siciliana. Il libro è un racconto degli ultimi anni di Paternò (città storica, descritta anche nel famoso “Viaggio in Italia” dallo scrittore Guido Piovene), una città piena di potenzialità e di contraddizioni. Una comunità che non è più il motore agrumicolo della Sicilia, una realtà che negli ultimi 5-6 lustri non ha saputo elaborare un progetto politico-economico e socio-culturale nuovo.
Il libro del giornalista Fallica (che da molti anni racconta la Sicilia a livello locale e nazionale) contiene una serie di prefazioni e postfazioni di intellettuali, accademici, economisti, artisti, giornalisti. L’idea è quella di far del libro medesimo uno spazio di dibattito aperto al confronto, plurale. Il libro è scritto con spirito critico, non è un libro contro od a favore di alcuno, ma un’ampia analisi di racconto e d’interpretazione della realtà locale, sempre partendo dai fatti nudi e crudi. Vi è l’ascolto attento, autentico, dei cittadini, sono loro una voce fondante del testo. E’ un libro dallo “spirito civico che racconta la realtà con una visione al di sopra delle parti. Bisogna guardare in faccia la realtà, così com’è, per tentare di migliorarla con spirito costruttivo”, ha affermato Barbaro Messina. Lo storico Pippo Virgillito ha spiegato che “quello di Fallica è un racconto vero, libero, un contributo intellettuale non solo alla vita della città, ma alla Sicilia ed al Sud. Una chiave di lettura nuova ed importante”.

Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

Scrivi