RIPOSTO – È accaduto ieri pomeriggio in un’officina meccanica di viale Immacolata a Riposto, in provincia di Catania. Si presenta in officina una donna che pretende che l’autovettura consegnata lunedì scorso le fosse immediatamente restituita con i lavori di riparazione pattuiti. Il meccanico, classe 1953, riferisce alla cliente di non avere potuto terminare i lavori di riparazione e che spera di concluderli in serata. Alle insistenti rimostranze della donna, l’uomo la prega cortesemente di uscire dall’officina – è l’ora della pausa pranzo – pregandola di ritornare in serata e poggiandole una mano sulla spalla la accompagna all’uscita. La scena viene notata dal marito della cliente, che, imbestialito, entra all’interno dell’officina ed inizia a prendere a calci e pugni il malcapitato. Per fortuna qualcuno chiama il 112, permettendo l’intervento della pattuglia della locale stazione che, giunta immediatamente sul posto, blocca ed ammanetta l’aggressore, soccorrendo la vittima che, trasportata d’urgenza all’ospedale Cannizzaro di Catania vi è tuttora ricoverata in prognosi riservata in conseguenza di un “trauma cranico con frattura della rocca petrosa destra otoragia dx”. L’arrestato, il 49enne Mauro Lomazzo, espletate le formalità di rito, è stato trasferito presso il carcere di Piazza Lanza a Catania, poiché ritenuto responsabile di lesioni personali gravi.

Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

Scrivi