CATANIA – Continua a tenere banco a Catania e nell’intera provincia la vertenza dei postini di “Olimpia” società che, tramite il Consorzio stabile “Olimpo”, gestisce il servizio di notifica delle cartelle esattoriali. Un nuovo capitolo della lunga querelle si è infatti tenuto ieri  mattina nella sede etnea della partecipata regionale, dove il presidente Antonio Fiumefreddo ha convocato le parti in causa per trovare una soluzione al mancato pagamento degli stipendi ai lavoratori, da oltre 6 mesi. All’appuntamento si è presentata soltanto la Ugl, con in testa il segretario provinciale del comparto Terziario, Carmelo Catalano, accompagnato da due rappresentanti sindacali aziendali. Assenti invece Consorzio e azienda che, contattati telefonicamente, hanno dato il loro assenso a chiedere un incontro urgente al prefetto di Catania allo scopo di avviare un percorso congiunto per la realizzazione di un piano di rientro dell’enorme debito accumulato da “Riscossione” nei confronti della ditta appaltante, con il conseguente versamento degli arretrati ai dipendenti. Una proposta, quella formulata dal presidente Antonio Fiumefreddo, che prevede l’immediato pagamento del 50% delle fatture emesse dal Consorzio stabile, ed una seconda trance da concordare davanti al Prefetto. “Apprezziamo il nuovo intervento dell’amministratore di “Riscossione Sicilia” che di certo servirà quantomeno ad alleviare le ingenti difficoltà che stanno vivendo gli operatori della società di poste private. Accogliamo positivamente anche la disponibilità della stessa azienda di ricominciare a pagare lo stipendio di qualche mese in attesa dell’accordo conclusivo che dovrà vedere la chiusura dell’intera partita entro al massimo la fine di gennaio del prossimo anno – dichiara Catalano. A questo punto, continuando a mantenere alta l’attenzione per il compimento di questo primo passo, auspichiamo che sua eccellenza il prefetto ci convochi al più presto allo scopo di porre fine a questo calvario per le 35 famiglie dei notificatori che da troppo tempo attendono risposte certe e non sanno più cosa fare per tirare a campare.”

 


-- SCARICA IL PDF DI: Riscossione Sicilia, Ugl: "Condivisibile la proposta di Fiumefreddo sulla vertenza notificatori" --


Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata