Firmatala la convenzione tra il Comune di Catania, la Provincia di Bolzano e la sua partecipata Casaclima, per collaborare nei campi della sostenibilità ambientale e dell’efficienza e della qualità nell’architettura. Bianco, “Il nostro regolamento edilizio accompagnato da adeguata formazione farà fare un salto di qualità alla città”

CATANIA – “La Local Tax prevede un incentivo fiscale per i lavori di risparmio energetico ma a Catania contiamo di fare ancora di più: offrire ulteriori concrete incentivazioni e detrazioni a chi fornirà il certificato energetico di tutte le case, sia nuove sia vecchie”. Lo ha annunciato il sindaco Enzo Bianco intervenendo al Convegno organizzato da Casaclima nel Centro Fieristico delle Ciminiere nel corso del quale è stato sottoscritto un protocollo d’Intesa tra il Comune di Catania, la Provincia di Bolzano e la sua partecipata Casaclima, leader nelle certificazioni energetiche per collaborare nei campi della sostenibilità ambientale e dell’efficienza e qualità nell’architettura anche al fine di formare e fornire consulenze ai professionisti del settore edilizio.
Conla Convenzione di oggi sul risparmio energetico delle abitazioni, Catania si pone quindi all’avanguardia tra tutte le città del Meridione e lancia una sfida di livello europeo.
La collaborazione con la provincia di Bolzano e Casa Clima consentirà al Comune di Catania, che nel proprio Regolamento edilizio ha già previsto come standard minimo per i nuovi edifici quello della classe energetica A, l’acquisizione del know-how elaborato dagli enti altoatesini a livello internazionale nel settore del contenimento energetico.
Nell’incontroodierno si è infatti parlato del contenimento energetico nel settore edilizio con lo scopo di realizzare costruzioni che consentano risparmio e ridotte emissioni di anidrite carbonica così come previsto dalle direttive dell’Unione europea.
“Quando abbiamo approntato il regolamento edilizio comunale – ha detto Bianco – abbiamo scelto che tutte le abitazioni dovessero essere di Classe A, eravamo perfettamente consapevoli che questa scelta dovesse essere accompagnata da un progetto formativo. Quindi sono molto felice che questo si possa fare con un partner che sia in grado di dare una risposta qualificata e attenta. Catania diventa così un modello esemplare in Italia”.
“Il risparmio energetico – ha continuato il primo cittadino – è un passaggio fondamentale. La convenzione stipulata oggi è la strada giusta per fare partire questo progetto. Non c’è dubbio, infatti, che la più grande fonte energetica è il risparmio di energia. Con le abitazioni di Classe A si viene a risparmiare un terzo del consumo energetico. Per questo ritengo che il nostro regolamento edilizio sia assolutamente all’avanguardia”.
“Sono particolarmente emozionato – ha aggiunto l’assessore all’Urbanistica Salvo Di Salvo – perché quello di oggi è un passaggio fondamentale per la nostra città. Una convenzione importante per una situazione con una realtà territoriale molto diversa da quella di Bolzano ma che ci proietta, unica città del Sud, verso i migliori modelli europei. Presso la Direzione Urbanistica- ha infine annunciato Di Salvo – sarà operativo un ufficio che si occuperà della formazione dei dipendenti comunali ma che sarà anche a disposizione di tutti i cittadini che vorranno informazioni circa la certificazione energetica”.

A proposito dell'autore

Post correlati

Scrivi