Un intenso Press Tour con la stampa nazionale e internazionale ha celebrato con grande entusiasmo la nascita formale del Network Enogastronomico Mare dei Ciclopi. I giornalisti che hanno partecipato attivamente agli appuntamenti costruiti dal GAC Riviera Etnea dei Ciclopi e delle Lave hanno dimostrato un particolare apprezzamento per l’importante iniziativa di creare un marchio identificativo del territorio che contraddistingua i prodotti provenienti dal comparto ittico, costruendo di fatto una alleanza tra mondo della pesca, ristoratori e mondo della produzione agroalimentare.

Durante i quattro giorni in tour per la Riviera Etnea, la stampa ha avuto modo di visitare il mercato del pesce di Riposto e partecipare a una suggestiva battuta di pesca notturna con le lampare, incontrando così i pescatori ed entrando in contatto con il mondo della piccola pesca artigianale che da sempre caratterizza la costiera dei Ciclopi. Negli incontri che si sono succeduti, vi sono inoltre stati incontri con nutrizionisti, degustazioni di specialità della cucina di mare della Riviera Etnea nei Ristoranti che hanno aderito al circuito, passeggiate nei “luoghi del Verga” e dell’Odissea, escursioni sull’Etna e nei vigneti che si ergono sulle sue pendici.

“Tutto questo per promuovere il nostro territorio e le nostre eccellenze enogastronomiche – ha dichiarato Sebastiano Romeo, presidente del GAC Riviera Etnea dei Ciclopi e delle Lave. Quella della Riviera Etnea è una zona caratterizzata da un’elevata qualità del pescato e da straordinarie produzioni agricole. Ci siamo chiesti come realizzare una sinergia concreta tra i vari operatori economici affinché gli stessi possano divenire ambasciatori della nostra provincia promuovendo, mediante il proprio lavoro, l’immagine della Riviera Etnea dei Ciclopi e delle Lave e oggi possiamo dire con orgoglio che ci siamo riusciti e siamo certi che i risultati si vedranno presto sul territorio”.

Per entrare a far parte del network, viene richiesta un’adesione d’intenti ai ristoranti di Acireale, Acicastello, Mascali, Riposto e Fiumefreddo di Sicilia. Tale adesione è fondata su un decalogo elaborato dal GAC che definisce alcune semplici regole basate sul rispetto della salute e della sicurezza sul lavoro, sui criteri di eccellenza nella preparazione delle ricette e sul riconoscimento del giusto prezzo agli operatori della filiera.

Il “Mare dei Ciclopi” è frutto di un progetto finanziato dal GAC Riviera Etnea dei Ciclopi e delle Lave con fondi FEP Sicilia 2007/2013. Maggiori informazioni su www.maredeiciclopi.it e www.gacrivieraetnea.it

 

A proposito dell'autore

Post correlati

Scrivi