CATANIA –  Sessanta  tra marines e marinai americani della NASSIG Sigonella saranno in azione, in veste di volontari, presso la chiesa di San Nicolò l’Arena per rendere uno dei gioielli architettonici catanesi più accogliente in occasione delle festività agatine. Ecco il nuovo “capitolo” del progetto di volontariato “Community Relations” volto a supportare enti caritatevoli, scuole, soprintendenze, parrocchie e comuni.   
Il progetto nasce dall’ormai consolidata collaborazione nel campo del volontariato civico e del “Community Service” tra la Marina USA presente a Sigonella da oltre cinquant’anni ed i Rotary Clubs Catania Ovest e Duomo 150 1 quali  forniranno, insieme al Comune di Catania, gli attrezzi per la ripulitura.
Monsignor Gaetano Zito, Rettore della chiesa di San Nicolò l’Arena  evidenzia il contributo dei militari americani che valorizzeranno e aiuteranno a dare decoro alla chiesa più grande della Sicilia. 
I militari americani, accompagnati dal Responsabile Comunicazione della NASSIG Sigonella Alberto Lunetta e da due cappellani militari appartenenti alla NASSIG americana ed al Corpo dei Marines, saranno impegnati in compiti di spolveratura del meraviglioso coro e della monumentale sagrestia lignea , nonché in progetti collaterali di rimozione di detriti e  movimentazione di libri presso il limitrofo Dipartimento di Scienze Umanistiche dell’Università di Catania
Il tutto volto a valorizzare l’antico splendore di questa maestosa chiesa a beneficio delle migliaia di catanesi e turisti che popoleranno la città in occasione della festa di Sant’Agata.
All’evento di solidarietà, che inizierà alle ore 09.30,  interverrà  Sua Eccellenza l’Arcivescovo di Catania, Mons. Salvatore Gristina per un saluto ai militari americani ed ai rotariani dei due clubs organizzatori.  
 

Scrivi