di Sergio Casabianca

CATANIA – Cantante lirica mezzosoprano, artista a tutto tondo, didatta e giovane promessa del panorama lirico nazionale, Sabrina Messina è una degli artisti di spicco che la nostra terra ci offre. E’ nata nel 1988 a Merano, in Trentino, ma dai suoi 8 anni vive in Sicilia. Da questa terra è iniziata la sua avventura in musica, anni di studio intenso e dedizione che l’anno portata a presenziare sui i palchi di molti prestigiosi teatri italiani. omertà1Dopo il conseguimento della Laurea in Canto Lirico con il massimo dei voti presso l’Istituto di Alta Formazione di Studi Musicali “V.Bellini” di Catania si è perfezionata presso le Accademie più rinomate del mondo della lirica: la Santa Cecilia di Roma e il Cubec di Modena- Accademia di Alto Perfezionamento del celebre Soprano Mirella Freni . Oggi è impegnata in una intensa attività didattica  presso varie scuole di musica ed associazioni culturali tenendo corsi di  canto lirico e moderno, impostazione vocale e respiratoria, arte scenica, interpretazione e gestualità corporea, teoria del canto . Inoltre presta il suo ruolo di docente per vari stage di canto, conferenze con logopedisti incentrate sulla cura, la salvaguardia e l’igiene vocale e, ancora, seminari a carattere storico-interpretativo sull’Opera Lirica e sul Melodramma. Questa terra però, la nostra amata Sicilia, non sempre è la migliore culla per i nuovi talenti e per chi vuole avvicinarsi al mondo dell’arte e della musica, ancor peggio al mondo dell’Opera Lirica. 

“Devo dire a malincuore che la mia città non mi ha mai offerto tanto. Appena laureata ho iniziato a  girare l’Italia; sono sempre stata costretta ad andare fuori sia per trovare una formazione di studio di alto livello sia per quanto riguarda l’opportunità lavorativa,  rinunciando a fare la classica vita di una adolescente, sacrificando molto spesso uscite, amici, cinema e svaghi, ma non mi pento di nulla, sono felicissima di aver dedicato la mia vita intera al canto . Ciò che desidero è quello di volermi allontanare meno dalla mia terra e non essere costretta a scappare per trovare fortuna. E’ difficile stare lontano dalla mia casa e dai miei cari; mi pesa sempre. E per quanto sia lusingata e grata di essere chiamata fuori, a volte mi sento un po’ triste perché vorrei cantare tra la mia gente… Lancio un appello alla città… diamo spazio all’arte, alla cultura, all’opera e ai giovani, hanno tanto da offrire. La Sicilia, a mio avviso,  non valorizza molto i suoi talenti, ma invece ha moltissimo da dire!”

E se la Sicilia oggi non riesce ancora ad offrire abbastanza ai suoi giovani, Sabrina Messina, offrirà al pubblico siciliano la sua voce per numerosi concerti, tra cui due importanti eventi che la vedranno omertaprotagonista. Giorno 9 Aprile, in Piazza Università a Catania, avrà l’onore ed il piacere di aprire la maratona di beneficenza “Walk of life”, iniziativa targata Telethon ( 9-12 aprile). Ad accompagnarla nell’esecuzione di brani d’opera e popolari ci sarà la pianista Annamaria Calì. Da sempre,come in altre occasioni ( ricordiamo il Gala Unicef del 2012 presso il Teatro Massimo Bellini di Catania), l’artista è dedita e presente per le kermesse di beneficenza. E da una delle più belle piazze della città di Catania passiamo ad una delle più poetiche cornici dell’intera Sicilia e del teatro in genere: Taormina.

Ad agosto, infatti, Sabrina Messina debutterà nel Ruolo di Flora in “Traviata” di Verdi presso il Teatro Antico per la regia del celebre Enrico Stinchelli . La vedremo inoltre protagonista in un galà lirico. I grandi risultati di una carriera molto più che promettente non sminuiscono ,in ogni caso, la sana ricerca di una semplicità e una purezza di fondo che guida la comunicazione e l’ascolto. In questo modo l’artista ci descrive le caratteristiche una voce usato per tale scopo:  “Una voce deve trasmettere non solo la sua bellezza ma soprattutto emozioni. Deve saper commuovere, divertire. Deve arrivare silenziosa al cuore del pubblico, provocare un turbinio di passioni. La voce è suono e anima. Solo una voce, solo un suono emesso, senza la sua anima, è niente. Ciò che canta, che parla, che racconta è il nostro cuore, la nostra essenza profonda… la voce è il mezzo per tirarla fuori.”

Ancora una volta emerge la  straordinaria forza di chi lotta per tutta la vita per raggiungere  sogni che pian piano diventano solide realtà e sprigionano poi stupende fantasie per sogni ancora più grandi e sicuramente realizzabili. Sabrina Messina, cantante lirica mezzosoprano, sicilianissima, è uno di questi talenti.

A proposito dell'autore

Post correlati

Scrivi