CATANIA –  “In una terra che ha fame di infrastrutture, non possiamo permetterci uno stato di limbo nella società di gestione di Catania Fontanarossa, il principale aeroporto siciliano. Cgil, Cisl, Uil e Ugl con Filt, Fit, Uil Trasporti e Ugl Trasporti chiedono certezze sulle nomine ai vertici della Sac e sollecitano il collegio sindacale a esprimere il previsto parere di legittimità. Il giudizio sia rapido e inequivocabile per assicurare una guida stabile, pienamente operativa, allo scalo catanese. Questo è un atto dovuto non solo verso i cittadini e i lavoratori ma anche verso lo stesso management della Sac, oggi costretto a vivere in una condizione di oggettivo imbarazzo!”. Lo hanno dichiarato Giacomo Rota, Maurizio Attanasio, Fortunato Parisi e Giovanni Musumeci per Cgil, Cisl, Uil e Ugl al termine di una riunione unitaria nella sala Uil “Mico Geraci” cui hanno partecipato Alessandro Grasso, Mauro Torrisi, Agostino Falanga e Mario Marino per le organizzazioni di categoria.

“Il nuovo gruppo dirigente Sac – hanno aggiunto gli esponenti sindacali – è, per dichiarazione del consiglio d’amministrazione della società aeroportuale, in attesa di “accertamento dei requisiti di ciascun componente”. Gli esiti di questa verifica, affidata al collegio sindacale, dovrebbero arrivare “a breve”. Noi chiediamo che vengano prodotti subito. E che rispondano nel merito a ogni quesito finora posto. Cgil, Cisl, Uil e Ugl, Filt, Fit, Uil Trasporti e Ugl Trasporti, intanto, sospendono ogni giudizio sul nuovo corso Sac. Sarà possibile farlo solo quando verrà finalmente data alle organizzazioni sindacali l’opportunità di incontrarsi con rappresentanti legali nella pienezza delle proprie funzioni e confrontarsi sul piano dei programmi”.

Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

Scrivi