CATANIA – Il sindaco di Catania ha commentato le recenti polemiche invitando alla prudenza e sottolineando la necessità di una sempre maggiore consapevolezza da parte delle famiglie: “Molti cittadini hanno smarrito il ricordo di quanto fossero gravi certe epidemie e hanno bisogno di un supporto che poggi su solide basi scientifiche per superare reazioni emotive dovute a casi mediatici”.
“Il tema dei vaccini va affrontato con grande prudenza e cautela e bisogna puntare soprattutto sull’informazione, che deve essere quanto più possibile diffusa per raggiungere in maniera capillare la popolazione: se vaiolo, poliomielite e tante malattie oggi non impensieriscono lo dobbiamo alle campagne di vaccinazione”.
Lo ha detto il sindaco di Catania Enzo Bianco, che come primo cittadino rappresenta la massima autorità locale in termini di Sanità, commentando le recenti polemiche.
“Come Comune di Catania – ha detto Bianco – ci impegneremo per diffondere, principalmente attraverso la scuola, ma anche utilizzando rete civica e associazioni di volontariato, un’informazione  completa sui vaccini, alcuni dei quali, lo ricordiamo, sono obbligatori per legge, in maniera da far crescere la consapevolezza delle famiglie attraverso anche un corretto accesso alle innovazioni in campo sanitario che vedono la Catania metropolitana all’avanguardia in molti settori”.
“Ministero e Asp – ha concluso Bianco – sottolineano il rapporto tra la diminuzione dei soggetti vaccinati e la maggiore circolazione di virus che causano malattie anche gravi, comprese quelle che sembravano ormai debellate. Molti cittadini hanno smarrito il ricordo di quanto fossero gravi certe epidemie e hanno dunque bisogno di un supporto di informazione che poggi su solide basi scientifiche per superare reazioni emotive dovute a casi mediatici”.
Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

Scrivi