Riceviamo e pubblichiamo.

SAN BIAGIO PLATANI – Dopo l’inammissibilità del progetto sul servizio civile dell’anno passato per assenza dell’istanza di presentazione, il “maradona del bilancio” (così si autodefinisce il sindaco di San Biagio) ed i suoi “assessori al nulla” (4 assessori senza delega) si riconfermano pessimi amministratori. Di male in peggio. Il Comune di San Biagio è stato infatti escluso dalla graduatoria regionale per i progetti del servizio civile 2015, e non viene ammesso alla valutazione di merito per assenza dell’istanza di presentazione.

Il sindaco “fuoriclasse”, dopo aver conferito nel 2014 (determina sindacale n°37 del 28/07/2014) ad un tecnico esterno l’incarico per predisporre, redigere e presentare un progetto per il servizio civile – incarico costato 1000 euro extra – vede bocciare il progetto dalla Regione Siciliana perché “inammissibile”. Quest’anno invece, maradona si affida ai suoi illustri “assessori al nulla” che – da professionisti quali si professavano in campagna elettorale – redigono un progetto talmente eccezionale che non viene nemmeno preso in considerazione dalla Regione Siciliana.

Non si riesce più a provare nemmeno stupore rispetto alle ineguagliabili “capacità” dell’attuale amministrazione: infatti, non riuscire a far approvare un solo progetto per far lavorare onestamente i giovani sambiagesi è diventato un vero e proprio marchio di fabbrica dell’amministrazione Sabella.

Nessun giudizio in merito. Il misero risultato di questa amministrazione è sotto gli occhi di tutti: 1) approvato un bilancio non veritiero il 30 dicembre sul quale i carabinieri hanno avviato le indagini, 2) chiesti nuovi immigrati, sta volta maggiorenni, al Ministro Alfano per incrementare nuovo business su questa povera gente (delib. di Giunta n°55 del 24/12/2015), 3) refezione scolastica per gli studenti non ancora avviata, 4) strade al buio e manutenzione totalmente assente, 5) discariche a cielo aperto ai campetti di calcetto, roghi e fumi tossici sulle strutture degli archi depositati incustoditi di fronte l’area dell’ex discarica c.da Firriato-Madonna, 6) mancata disinfestazione, e derattizzazioni di emergenza, con gravissimo rischio igienico-sanitario sopratutto per bambini ed anziani, 7)mancata adesione al progetto INPS Home Care Premium per assistenza ai disabili, che avrebbe aiutato alcune famiglie sambiagesi,8) gare d’appalto andate a vuoto “in modo dubbio” e avvio di trattative private, 9) avvisi non pubblicati sull’albo pretorio online sotto gli occhi “bendati” del segretario comunale, 10) modifiche illegali del Piano Regolatore Generale per rendere “alcuni” terreni agricoli edificabili e facendoli dunque aumentare di valore (con una delibera di consiglio degna di un romanzo criminale), 11) bacheca sottratta ai cittadini e “privatizzata” dal comune per le esigenze del sindaco e gli annunci dei suoi amici, 12) nessuna indagine di mercato sulla costosa linea adsl (telefoni e internet), 13) manutenzione di personal computer e stampanti finite in mano al solito amico nonostante la denuncia di un professionista del settore, 14) sono pure riusciti a mandare in fumo 650.000 euro (fondi europei) di manufatti realizzati per gli archi di pasqua nell’anno 2014 e 2015, 15) dipendenti comunali sfruttati e non pagati da mesi, eppure questi ottimi “assessori al nulla” intascano puntualmente le indennità di carica come premio per il loro eccellente operato, non ultimo il progetto per il servizio civile 2015.

Le dimissioni in situazioni del genere signor “maradona” e signori “assessori al nulla” sono un dovere morale verso voi stessi prima che per la cittadinanza.

 

Meetup Grilli 5 Stelle San Biagio Platani

Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

Scrivi