SAN BIAGIO PLATANI – L’attuale consigliere comunale, nonché presidente dello stesso Consiglio di San Biagio Platani, il dott. Angelo Palamenghi, riveste anche la carica di responsabile di Piano nel GAL Sicani. Il caso è stato sollevato dal gruppo del Movimento 5 Stelle locale ed ora arriva a Palazzo dei Normanni, i Cinquestelle denunciano un possibile conflitto di interessi. Il primo firmatario dell’atto ispettivo, il parlamentare Cinquestelle Francesco Cappello, e il deputato dell’Agrigentino Matteo Mangiacavallo interrogano il presidente della Regione e l’assessore all’Agricoltura: “c’è o meno conflitto di interesse? – chiedono i due portavoce M5S. Proprio lo stesso GAL gestisce e assegna soldi pubblici anche al Comune di San Biagio Platani. “In pratica, – continuano i deputati – il comune di San Biagio Platani, quale componente del GAL Quisquina e per tramite del GAL Platani Quisquina, risulta soggetto controllante il GAL Sicani, oltre che soggetto beneficiario di alcune misure del PSR a gestione GAL Sicani”.

“Un possibile conflitto del quale si parla da anni, – intervengono dal MU 5 Stelle di San Biagio Platani – lo stesso consiglio comunale ha affrontato con estrema leggerezza e superficialità la questione, con delibera n.8 del 13 giugno 2014. Adesso chiediamo chiarezza”.

Infine, i due portavoce all’Ars entrano nel merito della gestione opaca dei fondi europei erogati al comune di San Biagio Platani. Cappello e Mangiacavallo chiedono di conoscere “a quanto ammontino i fondi europei gestiti dal GAL Sicani dal 2007 ad oggi; gli investimenti e i finanziamenti effettuati dal GAL Sicani dal 2007 ad oggi con fondi europei ricevuti; i costi di gestione e funzionamento della sola struttura del GAL Sicani; e, infine, se e come la Regione abbia attuato una verifica dei giustificativi di spesa del GAL Sicani così come della destinazione dei fondi europei e dei loro criteri di assegnazione”.

Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

Scrivi