SAN GIOVANNI LA PUNTA (CT) – Presentata in Aula consiliare la prima edizione del  “Festival internazionale di scacchi dell’Etna,” organizzato dalle ASD “Centro Scacchi Acicastello” e “Amici della Scacchiera di Erice” con il patrocinio del comune di Nicolosi,  referente Gaetano Mendola.

La scelta di presentare l’importante gara a San Giovanni La Punta non è casuale. La sede è stata individuata in onore di Fabio Finocchiaro, cittadino puntese, che nel 2012 è stato proclamato campione mondiale di scacchi per corrispondenza,  al quale il Sindaco Andrea Messina ha donato una targa ricordo. La cerimonia di apertura è fissata per venerdì 5 dicembre alle ore 15 nei saloni dell’Hotel Biancaneve a Nicolosi. La kermesse si concluderà l’8 dicembre con la premiazione prevista alle 19,30. All’evento parteciperanno grandi campioni di scacchi, provenienti da 11 nazioni,  alcuni dei quali per la prima volta in Sicilia attratti principalmente dal vulcano Etna. Parteciperanno diversi studenti universitari iscritti anche al CUS Catania.

Domani 4 dicembre alle ore 20 nell’Aula consiliare del Comune di Nicolosi si svolgerà una simultanea con protagonista la maestra russa Savina che sfiderà 20 giocatori. E per chiudere altra simultanea a San Gregorio di Catania, al Centro diurno per gli anziani, tenuta dal grande maestro Tiviakov. Alla presentazione di stamane erano presenti, oltre al Sindaco Andrea Messina e l’assessore allo Sport Enzo D’Aquino, il presidente dott. Claudio Bandini dell’associazione “Centro Scacchi Acicastello”, l’ingegnere Nando Cacciola, il maestro FIDE e formatore degli istruttori Giuseppe Fabiano, la professoressa Agata Campisi, Marco Marzaduri arbitro regionale collaboratore del torneo, la giornalista internazionale specializzata in scacchi, Diana Mihajlova, Livio Oliva rappresentante del Corso di Laurea in Farmacia ed il responsabile provinciale della Federazione scacchistica italiana, ingegnere Giuseppe Battaglia che ha portato i saluti del presidente della Sicilia Scacchi, Riccardo Merendino. La professoressa  Campisi ha portato i saluti di Salvatore Oddo e di Alessandro Monaco degli “Amici della Scacchiera di Erice” e del dott. Luca Di Mauro, presidente Cus Catania.

Scrivi