E’ tutto pronto per la VII edizione di uno dei festival più interessanti nel nostro Paese. Festival che si distingue non solo da un punto di vista cinematografico ma anche perchè pensato, voluto, ideato e dedicato alle tematiche ambientali e sociali anche attraverso buone pratiche. Dal 14 al 19 Luglio parte infatti la VII edizione del SiciliAmbiente Documentary Film Festival diretto da Antonio Bellia.

BUKIT DURI photogramme4

La kermesse che come ogni anno si svolge nella magica cornice di San Vito Lo Capo ( TP ), ospiterà un festival internazionale di documentari, cortometraggi e animazioni legati ai temi ambientali, della sostenibilità e dei diritti umani: temi che saranno indagati non soltanto attraverso le proiezioni che si terranno in due diverse sale (una in spiaggia e l’altra nel giardino di Palazzo La Porta, sede del Comune) ma anche attraverso dibattiti, incontri con registi, mostre fotografiche, workshop e numerose iniziative collaterali.
Il Festival è realizzato con il contributo della Regione Siciliana, Assessorato Turismo, Sport e Spettacolo – Ufficio Speciale per il Cinema e l’Audiovisivo / Sicilia Filmcommission e promosso dal Comune di San Vito Lo Capo, dalla Demetra Produzioni e dall’associazione culturale Cantiere 7.
Il SiciliAmbiente documentary Film Festival, si articola in sei sezioni e prevede undici premi di diversa natura:

• concorso internazionale documentari;
• concorso internazionale cortometraggi;
• concorso internazionale animazioni;
• concorso internazionale corti mobili;
• sezione non competitiva di cinema breve per bambini;
• sezione non competitiva dal titolo “Il lavoro” in collaborazione con l’Archivio Audiovisivo del Movimento Operaio e Democratico.

Tre giurie decideranno i vincitori della VII edizione del SiciliAmbiente:

La giuria per il concorso internazionale documentari è composta da:
Heidi Gronauer – direttrice della scuola Zelig di Bolzano, responsabile del media Training Project di ESoDoc (European Social Documentary) e membro di EFA (European Film Academy).
Lorenzo Hendel – regista e autore di numerosi documentari, dal 2007 al 2013 è stato responsabile editoriale di “Doc3”, nel 2014 autore del libro “Drammaturgia del cinema documentario”.
Marco Roncalli – scrittore, giornalista e autore di numerosi documentari. E’ presidente della Fondazione Papa Giovanni XXIII di Bergamo, membro dell’International Raul Wallenberg Foundation, della Fondazione Campana di Rovereto, del Comitato di Direzione dell’Editrice La Scuola.

La giura per il concorso internazionale dei cortometraggi e delle animazioni è composta da:
Isabella Ragonese- Attrice
Paolo Briguglia – Attore
Franco Marineo – critico cinematografico e scrittore

La giuria della sezione Corti Mobili sarà composta da:
Francesco Baroncini – Direttore Nazionale FIAB (Federazione Amici della Bicicletta)
Sabrina Gullo – Coordinatore Regionale FIAB e Presidente FIAB Palermo
Renato Alongi – Presidente FIAB Trapani

Numerosi i premi degli sponsor previsti che si aggiungono ai premi principali:
Premio FIAB al miglior “corto mobile”
Premio Acli al miglior cortometraggio sociale italiano
Premio distribuzione Own Air al miglior documentario
Premio TTpixel al miglior cortometraggio internazionale

Il festival anche quest’anno cresce sia in termini qualitativi che quantitativi. Da una parte, infatti, continuano le collaborazioni con Amnesty International (grazie alla quale l’ultima sera sarà organizzato un concerto in una delle piazze principali di San Vito Lo Capo), con la Filmoteca Regionale Siciliana, con Navarra Editore e con tantissime altre realtà nazionali e regionali, quali ad esempio l’ARCI e le ACLI dall’altra sono state avviate nuove partnership, come quella con la Fondazione Archivio Audiovisivo del Movimento Operaio (con la quale si organizza la sezione panorama “Il lavoro”).

AMIR_AMIRA_APERCUT_SHOT_02

Grazie alle numerose collaborazioni, la VII edizione del SiciliAmbiente Documentary Film Festival potrà proporre, come ogni anno, durante il giorno un ampio ventaglio di iniziative formulate per un pubblico di ogni età, totalmente gratuite ed aperte a chiunque voglia trascorrere parte del proprio tempo in modo diverso e costruttivo: si potrà cominciare la giornata scoprendo le meraviglie naturali del territorio con trekking guidati e sarà possibile partecipare a pedalate di gruppo, laboratori creativi e ludici, workshop sulla mobilità sostenibile, estemporanee d’arte, teatro per bambini, regate veliche, corsi di iniziazione a subacquea, vela e windsurf; sarà, inoltre, possibile interagire in modo diretto con artigiani del riuso e del riciclo che esporranno le loro opere nella Piazza principale di San Vito lo Capo. Tra le tante iniziative, troviamo anche la bellissima mostra “African migrants risk it all” di Giles Clarke sul tema dell’immgrazione, argomento di forte attualità.

Qui di seuito i titoli delle anteprime dei lungometraggi:

DOCUMENTARI

The invisibles -anteprima nazionale. Alcuni richiedenti di asilo a Brandenburg vengono portati al centro di ricevimento immigranti a Eisenhüttenstadt. Un posto surreale in mezzo al nulla.

Il mondo di nermina – anteprima regionale. Storia di Nermina che ritorna in Bosnia con il marito e i figli. Malgrado i ricordi di guerra e la disoccupazione.

Emergenccy exit – anteprima regionale. Un gruppo di giovani italiani hanno lasciato l’Italia per trasferirsi all’estero e scommettere sull’opportunità di un futuro migliore.

Leaving Africa – anteprima nazionale. Leaving Africa è un film sulla ricerca di uguaglianza di genere in Africa e la sfida più grande nel mondo: mitigare l’esplosione demografica.

Movement- anteprima nazionale. Ricerca sui giovani di tutta Europa e le loro lotte per la giustizia climatica.

Per ulteriori informazioni visitare il sito www.festivalsiciliambiente.it

Scrivi