La Segreteria Regionale di Anaao Assomed ha confermato ai direttori generali di tutte le aziende sanitarie, ospedaliere, IRCCS e policlinici della Sicilia, l’adesione allo sciopero  nazionale, indetto da tutte le OO.SS. mediche per domani, 16 dicembre 2015.

Lo sciopero avrà durata di 24 ore (con inizio dalle 24.00 – del 15 dicembre – alle 24.00 del 16 dicembre). Saranno garantite le emergenze e gli interventi medici indifferibili.

Ogni medico aderente – dopo previa comunicazione – si asterrà quindi dal proprio turno di lavoro, se ricadente nella fascia d’orario sopra indicata.

 

Lo sciopero assume profondo significato nella nostra regione, in quanto giunge al culmine di un periodo di mancata concertazione con l’Assessorato regionale alla Salute.

 

Finalmente dopo oltre 2 mesi di silenzio – motiva Pietro Pata, segr. reg.le Anaao Assomed Siciliagrazie alla civile protesta di tutte le OO.SS. della dirigenza medica, è stata convocata per il 17 dicembre la Conferenza permanente prevista dall’art. 6 del vigente Contratto Collettivo di Lavoro. Questo tavolo di confronto consentirà l’analisi degli atti aziendali e le nuove piante organiche che i direttori generali hanno formalizzato entro il 30 settembre scorso e che sono state sottoposte al controllo dell’assessorato regionale alla Sanità.

“L’auspicio è che possano essere corrette gravi anomalie e scostamenti dalle linee guida che lo stesso assessorato ha decretato nel mese di agosto.

Sarà inoltre un momento di confronto importante per la valutazione delle modalità con cui le aziende ospedaliere hanno fatto fronte alla nuova organizzazione dell’orario di lavoro e dei riposi obbligatori, in applicazione della normativa europea (Legge 161).

“Le gravi carenze negli organici della dirigenza, soprattutto nelle aree dell’emergenza e di molte specialità ad elevata intensità di cura, rendono l’applicazione integrale di queste norme molto difficile e fonte di mancato rispetto dei LEA (livelli essenziali di assistenza)”.

 

L’ANAAO-ASSOMED ha invitato, attraverso i propri responsabili aziendali, tutti i dirigenti medici ospedalieri e territoriali alla massima adesione per far sentire forte la voce della frustrazione e dello scoramento che ormai pervade le corsie degli ospedali e le strutture territoriali.

 

Le O.S. mediche aderenti: ANAAO ASSOMED, CIMO, AAROI-EMAC, FP CGIL MEDICI, FVM, FASSID (AIPAC-SIMET-SNR), CISL MEDICI, FESMED, ANPO, SCOTI-FIALS MEDICI, UIL FPL MEDICI, FIMMG, SUMAI, SNAMI, SMI, INTESA SINDACALE (CISL MEDICI-FP CGIL MEDICI-SIMET-SUMAI), FESPA, FIMP, CIPE, ANDI, ASSOMED SIVEMP

Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

Scrivi