“Tre anni per rinnovare la convenzione tra la Regione e l'”Oasi Maria SS.” di Troina sono davvero troppi e tale assurdo ritardo rischia di provocare la chiusura di quella che è un’autentica eccellenza siciliana”.

Lo ha dichiarato il deputato regionale della Lista Musumeci Gino Ioppolo, componente della Commissione sanità dell’ARS.

“Sembra di stare dentro un romanzo dell’impossibile – continua Gino Ioppolo – la Regione uccide le sue creature migliori. Tutti sanno la rilevanza a livello europeo di una istituzione sanitaria che ha avuto l’intuizione di centralizzare tutti i servizi di cui hanno necessità i disabili e le loro famiglie, sul piano della ricerca, sanitario e socio assistenziale. Determinarne la chiusura, oltre che un atto di incoscienza nei confronti degli utenti e del personale che vi lavora, rappresenterebbe un irreparabile danno di immagine all’esterno.

Scrivi