SANTA MARIA DI LICODIA – Lo hanno preso a calci e pugni ed erano in tre contro un uomo di 84 anni. Una banda senza scrupolo che, ieri intorno alle 13.30, piuttosto che recarsi in spiaggia ha invece progettato una rapina ai danni dell’anziano. È accaduto in via Genova, dove risiede la vittima della spudorata aggressione. I tre balordi, ancora senza identità, sono riusciti in qualche modo ad intrufolarsi all’interno dell’abitazione dell’uomo alla ricerca probabilmente di denaro o preziosi. Dopo aver messo a soqquadro la casa e non riuscendo forse a trovare ciò che speravano di portare via hanno iniziato a picchiare violentemente il 84enne, con forti colpi alla testa tanto da provocargli una vistosa ferita sanguinante ma non solo, a questi sono seguiti pugni all’altezza dello stomaco e calci in svariate parti del corpo. Dopo averlo messo a tacere e malmenato pesantemente i tre sono fuggiti via senza lasciare alcuna traccia. Sono stati i vicini i primi a soccorrere, attratti probabilmente dalle urla, l’anziano, poi medici e paramedici del 118 intervenuti tempestivamente per trasportarlo all’ospedale “Maria Addolorata” a Biancavilla per medicare le ferite e avviare tutti gli accertamenti necessari. Nel frattempo nell’abitazione dove l’uomo vive con il figlio ed il nipote (al momento dell’aggressione entrambi assenti dal domicilio, l’uno perché in vacanza, l’altro perché sul posto di lavoro) sono giunti i Carabinieri della locale Stazione per tutti i rilievi del caso. Nel frattempo in attesa che l’uomo si ristabilisca, resta da capire come i tre siano riusciti ad entrare all’interno dell’abitazione e se siano effettivamente riusciti a portare via denaro o preziosi. I militari hanno intanto avviato le indagini nel tentativo di attribuire ai tre individui un volto.

Scrivi