SANT’ALFIO – Comune piccolo cuore grande. Il Consiglio comunale di Sant’Alfio, riunitosi nei gorni scorsi in seduta ordinaria sotto la presidenza di Renato Ferdinando Finocchiaro, devolverà i gettoni di presenza della seduta  alla Città di Amatrice, colpita dal devastante terremoto del 24 agosto scorso. Finocchiaro, tra i più giovani presidenti di Consiglio comunale d’Italia, ha fatto sapere che, “alla devoluzione dei gettoni di presenza seguirà, in questi giorni, una mia personale devoluzione del 100% dell’indennità prevista dal mese corrente per le stesse finalità”. Il Consiglio ha contestualmente inviato un atto di indirizzo, presentato dal Gruppo “Si… Amo Sant’Alfio”, sottoscritto da tutti i Consiglieri comunali e votato all’unanimità, invitando anche il sindaco e la Giunta ad un atto di generosità economica nei confronti di Amatrice. Adesso toccherà alla Giunta e al sindaco Giuseppe Maria Nicotra assumere una possibile analoga approvazione di devoluzione economica. Un chiaro esempio, di alto profilo, questo, che il Consiglio Comunale di Sant’Alfio da sempre ha cercato di avere, connotando la propria azione politica -istituzionale di stile solidaristico – umanitari. Il civico consesso santalfiese ha approvati all’unanimità tutti i punti all’ordine del giorno della seduta ad eccezione del regolamento sull’adozione di spazi verdi da parte di associazione ed Enti non che è stato rimandato indietro, per un ulteriore studio in riunione dei capigruppo. Con l’approvazione degli atti presenti nell’OdG si concludono gli atti propedeutici all’approvazione del bilancio previsionale 2016, già approvato in Giunta Municipale qualche giorno fa ed in attesa del parere espresso dal Revisore dei conti, Leonardo Torrisi. Il bilancio previsionale 2016, quindi, potrebbe così approdare in Consiglio entro la fine di ottobre, per l’approvazione definitiva. Il Presidente Finocchiaro ha spiegato: «Durante il Consiglio si è mantenuto un tono sereno e molto democratico tra le aree politiche presenti. Tutti gli atti approvati all’infuori sul regolamento delle aree verdi, particolare apprezzamento è stato dato dai Consiglieri alla modifica della “Riforma delle Pubbliche amministrazioni”, che stante alla Legge approvata dal Parlamento (MADIA), cancellerebbe la figura del Segretario Comunale all’interno dei Comuni e Province a partire da quest’anno, sostituendola con la nuova figura del “Dirigente apicale” ». La seduta si è conclusa con l’approvazione del Piano alienazione degli immobili del patrimonio comunale, svoltasi alla presenza del neo responsabile dell’UTC, ingegnere Giuseppe Calabretta.

Mario Pafumi


-- SCARICA IL PDF DI: Sant’Alfio, gettoni di presenza di un Consiglio comunale devoluti alla città di Amatrice --


Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata