Il disegno del governo orientato sulla quantita e non sulla qualità, nessun potenziamento

PALERMO – “Complessivamente il disegno del governo sulla rete ospedaliera siciliana è caotico, molto orientato sulla quantità più che sulla qualità e non rappresenta a mio giudizio un potenziamento della rete sanitaria siciliana”. Lo afferma il deputato di Lista Musumeci Gino Ioppolo, componente della commissione Sanità dell’Ars, dopo il via libera della commissione alla rete ospedaliera regionale.
“Anche se sono stati approvati 4 degli emendamenti da noi presentati, ho ritenuto comunque di porre il mio voto contrario, per questa ragione. Abbiamo comunque migliorato la proposta del governo e inserito una raccomandazione per la salvaguardia dell’ospedale Piemonte di Messina, ma la partita non si chiude qui – ha proseguito Ioppolo – il governo si è impegnato a stabilire una griglia di valutazione della produttività dei singoli ospedali: ci auguriamo che non siano valutati con lo stesso criterio gli ospedali molto potenziati negli ultimi anni e quelli che non hanno ottenuto aiuti e vanno verso un lento e inesorabile declino, che sarebbero così inevitabilmente declassati”.

Scrivi