di Gianluca Virgillito

Dopo la partenza di Bellusci, approdato in Inghilterra, al Leeds, dove ha ritrovato Doukara, per il Catania era necessario trovare subito un sostituto da affidare a Maurizio Pellegrino per aver a disposizione una batteria di difensori sufficienti per non ritrovarsi in emergenza in caso di infortuni e squalifiche. Tutto taceva, fin quando Cosentino non piazzava il colpo in canna, soffiando Gaston Sauro dalle grinfie di squadre dal nome altisonante. Il difensore ventiquattrenne del Basilea, da due anni in squadra, ha disputato Europa League e Champions ed era nelle mire dell’Udinese e della Lazio in Italia e dell’Arsenal in Inghilterra. Colpo geniale dell’ad etneo, che regala al suo allenatore un difensore fisicamente possente (1.90 di altezza) ma comunque agile (potrebbe coprire anche il ruolo di terzino). L’operazione dovrebbe essere stata conclusa sulla base di un prestito con diritto di riscatto, fissato a circa nove milioni. Sauro sarà a Catania domenica, giorno dell’esordio della squadra in Coppa Italia contro il Sudtirol, per le consuete visite mediche e la firma sul contratto. Tifosi in delirio sul web, soddisfatti della notizia, anche se adesso si aspetta l’ultimo colpo: un vice Calaiò. Sempre che  Barisic, apparso pronto alla consacrazione in prima squadra, non venga promosso definitivamente da Pellegrino.

A proposito dell'autore

Post correlati

Scrivi