Catania – Data la disposizione del gip di Roma, sono stati scarcerati i due imprenditori catanesi, Mimmo Costanzo e Concetto Bosco, che erano agli arresti domiciliari nell’ambito di due inchieste, ‘Dama nera’ e ‘Dama nera 2’, della Procura della capitale su presunti tangenti all’Anas.

I due sono indagati per corruzione e turbativa d’asta. Il giudice per le indagini preliminari, Giulia Proto, non ha annullato i provvedimenti restrittivi, ma ha ritenuto “cessate le esigenze cautelari” dopo un nuovo interrogatorio di garanzia.

Costanzo e Bosco Lo Giudice erano agli arresti domiciliari del 22 ottobre del 2015, nell’ambito della prima inchiesta. Un secondo provvedimento che ne disponeva gli arresti domiciliari per le indagini ‘Dama nera 2’ della Guardia di finanza gli era stato notificato l’11 marzo scorso. I due imprenditori si sono sempre proclamati innocenti, sostenendo di essere vittime.

Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

Scrivi