Lavorano instancabilmente le procure di Catania e Cremona per il filone delle indagini legate al fenomeno del calcioscommesse. Ogni giorno saltano fuori nuovi nomi coinvolti nelle indagini e nuove partite che sarebbero state taroccate. Il pm Di Martino ha richiesto il rinvio a giudizio per 114 persone tra cui volti noti come quello del ct della Nazionale italiana Antonio Conte, il centrocampista della Lazio, Stefano Mauri e l’ex atalantino Cristiano Doni. Sarebbero più di 200 tra Serie A, B e Lega Pro le gare che da quanto emerge dalle indagini potrebbero essere state combinate. Tra queste ce n’è anche una del Catania.

Si tratta di Chievo-Catania, gara datata 21 Marzo 2010 e conclusasi sul risultato di 1-1. In quell’occasione si registrarono flussi anomali di scommesse (puntati circa 2,2 milioni di euro), anche fuori dai confini nazionali, in Inghilterra soprattutto. Secondo la procura di Cremona la gara non solo sarebbe stata combinata, ma il Catania avrebbe anche versato direttamente dei soldi nelle casse della società gialloblù. Sembra essere coinvolto nella vicenda Sergio Pellissier, attaccante della squadra veneta.

Scrivi