di Umberto Pioletti

CATANIA –Alberta Santuccio fa sul serio. E la sua spada miete vittime illustri come la campionessa mondiale in carica. La ventenne atleta del Club Scherma Acireale, ha vinto la gara della prima prova Open di qualificazione nazionale di spada femminile, svoltasi al PalaDeAndrè di Ravenna. Un vero capolavoro quello della spadista siciliana, che nella finalissima ha superato, con il punteggio di 15-14, Francesca Boscarelli, in forza al Centro Sportivo Esercito. La Santuccio ha messo cuore e grinta nell’assalto che ha concluso la “due giorni” dedicata alla spada. Alla fine ha trionfato con merito. Sul podio, ma sul terzo gradino, sono salite la campionessa del Mondo in carica, la catanese Rossella Fiamingo (Forestale), fermata proprio da Alberta Santuccio sul 15-10, e Federica Santandrea (Centro Sportivo Genova Scherma), battuta da Francesca Boscarelli col punteggio di 15-12. A sorpresa, invece, ha chiuso la sua performance nel turno delle 32 la campionessa europea in carica, Bianca Del Carretto. Nella spada maschile, seconda piazza per l’acese Mario Fichera, mentre Edoardo Munzone (Club Scherma Acireale) ha concluso al sesto posto.

Santuccio in azioneRisultati che premiano il grande lavoro svolto dal club del presidente Raffaele Manzoni e dal maestro Domenico Patti. Prossimo obiettivo Legnano (Milano) per la gara di Coppa del Mondo di spada femminile in programma il 24 e 26 ottobre. La Santuccio è pronta. Vuole vincere ancora. “Sono abbastanza soddisfatta del primo posto centrato a Ravenna – afferma Alberta -. Ho affrontato avversarie che stimo molto, come Rossella Fiamingo e Francesca Boscarelli. Ho tirato bene e questo è l’importante… Spero che la vittoria di Ravenna sia solo l’inizio di una stagione positiva. Adesso bisogna rimboccarsi le maniche e andare avanti con degli obbiettivi ben precisi”.


-- SCARICA IL PDF DI: Scherma: l’acese Alberta Santuccio trionfa nella prima prova nazionale di spada Tra le sue “vittime” l’iridata Rossella Fiamingo, terza classificata --


Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata