A Linguaglossa, nella quiete del Nido dell’Etna, lo Sci Club Etna ha premiato tutti i protagonisti delle gare svolte a Piancavallo, in Friuli, nello scorso marzo, gare che rientrano nel circuito del Pirovano. E’ stato il presidente regionale della Fisi, Nuccio Fontanarosa a tracciare il bilancio stagionale, parlando anche delle criticità incontrate. Il presidente ha ringraziato i cronometristi e i giudici di gara, prima di lasciare sfogo ai tanti sorrisi e ai tantissimi scatti fotografici per immortalare i protagonisti della stagione: dai 6 ai 20 anni, energia tutta siciliana, il presente e il futuro dello sci isolano, ha ricevuto un riconoscimento, fra il compiacimento degli allenatori federali Giacomo Perni e Rossella Zappalá. Il presidente dello sci Club Etna, Aldo Azzarelli, ha coordinato la consegna di coppe e targhe (oltre che di premi come sci, maschere e guanti ma sono stati assegnato anche due soggiorni allo Stelvio). Tra le società, è stato il Magma Ski Team a farla da padrone. Bene anche la Vulkano Ski Race Team, lo Sci Club Etna e lo Sci Club Mareneve. Il brindisi finale ha suggellato la premiazione, fra abbracci e pacche sulle spalle, anche perché la nuova stagione è già alle porte visto che da metà luglio scatteranno i primi raduni sui ghiacciai francesi (Les Deux Alpes e Tignes), una fase delicata e importante di lavoro per impostare fisicamente e tecnicamente gli atleti di ogni età.

Scrivi