La titolare del dicastero dell’Istruzione, in visita alla scuola Musco di Catania, ha incontrato .   l’assessore comunale, Valentina Scialfa. 

 CATANIA – “L’Istituto superiore a Librino, chiesto a gran voce dalla gente, fa già parte del programma del sindaco Enzo Bianco ed è stato ribadito come impegno anche dal presidente della Regione Crocetta”. Lo ha ricordato l’assessore comunale alla Scuola Valentina Scialfa parlando, nella scuola Angelo Musco, davanti alla ministro dell’Istruzione, Stefania Giannini, “con la quale – ha detto – c’è stata un’immediata sintonia anche perché, come Amministrazione, sposiamo completamente il programma di Matteo Renzi di riqualificazione totale della scuola italiana”.

 “La ministro Giannini – ha aggiunto Valentina Scialfa – ha ribadito come il governo confermi  l’impegno per l’edilizia scolastica, con una prima tranche di 16 milioni di euro da impiegare in Sicilia per restituire sicurezza e dignità ai luoghi in cui i nostri figli studiano. Ma abbiamo parlato anche del grandissimo progetto per evitare, in sinergia con Regione e Comune, la dispersione scolastica, non solo attraverso il tempo prolungato ma anche utilizzando gli indispensabili supporti psicopedagogici. Come ha sottolineato la ministro, insomma, un obiettivo rivoluzionario”.

 All’incontro nella scuola Musco erano presenti tra gli altri il deputato nazionale Andrea Vecchio, la direttrice dell’ Ufficio scolastico regionale Maria Luisa Altomonte, il provveditore di Catania Antonio Gruttadauria con la funzionaria Rosita Dorsi, il presidente della Municipalità Lorenzo Leone, la preside dell’Istituto Cristina Cascio e quello della Pestalozzi Santo Molino.

Scrivi