Sciopero provinciale del personale dipendente della Sicula Ciclat soc. coop. – Consorziata Ciclat per giorno 03/11/2015, da inizio a fine turno di ciascun turno. I motivi sono i seguenti:

1) I lavoratori dipendenti della ditta Sicula Ciclat soc. coop. – Consorziata Ciclat segnalano disfunzioni nei pagamenti degli stipendi, di essere in riduzione di servizio senza la retribuzione delle rimanenti ore di banca ore; inoltre, come da nota della stessa Sicula Ciclat, si evidenzia l’intenzione dell’azienda predetta di decurtare con la mensilità di Settembre 2015 le ore in negativo della banca ore maturate, senza aver concesso di fatto ai lavoratori l’opportunità di recuperare tali ore, in netta contraddizione con quanto sottoscritto con accordo del 28 Marzo 2014 e successivi patti. La ditta, inoltre, si rifiuta di corrispondere la cassa integrazione relativa al periodo di Agosto 2015;

2) Si segnala che, alcuni dipendenti operano nell’espletamento dei lavori all’interno dei plessi scolastici senza l’ausilio e la collaborazione di altri, con possibile pregiudizio per la sicurezza e salute dei predetti lavoratori;

3) I lavoratori dipendenti lamentano, infine, di aver maturato eccessive ore in “banca ore” non adeguatamente motivate dall’azienda pur svolgendo orario pieno; rilevano altresì un perenne disagio economico per il pagamento delle spettanze retributive oltre i tempi previsti dal Ccnl. Segnalano, infine, la mancata retribuzione rispetto al parametro retributivo previsto per i lavoratori di 2° livello che svolgono mansioni di ausiliariato in alcuni Circoli/Istituti scolastici.

Si chiede alle Autorità competenti in epigrafe indicate, un intervento immediato al fine di ripristinare le condizioni previste dagli accordi sottoscritti e in osservanza delle norme di legge a tutela dei lavoratori e della sicurezza e del Ccnl.

Si comunica, infine, che i servizi essenziali nella giornata del 03/11/2015 non potranno essere richiesti al personale scioperante in assenza di convocazione e richiesta alla scrivente O.S.

LETTERA AL PRESIDENTE REGIONE SICILIA (1) (1) lettera ai parlamentari USB (1)

 

 

Scrivi