di Graziella Nicolosi

CATANIA – “Prima di tutto si deve imparare ad essere d’accordo”: è il titolo del concorso teatrale promosso dall’Assessorato comunale alla Scuola in collaborazione con il Teatro Stabile di Catania, per sensibilizzare alla cultura della legalità e alla cittadinanza responsabile.

L’iniziativa si inserisce nell’ambito del progetto “Teatro Giovani”,  coordinato dal professore Ezio Donato e curato dalla responsabile dell’ufficio Attività Parascolastiche della direzione Pubblica Istruzione, Silvana Contino.

Il concorso (diviso in due sezioni: una riservata alle scuole primarie e l’altra alle scuole secondarie di primo grado)prevedeva la produzione e la messa in scena di un copione originale scritto dagli studenti.

I lavori sono stati valutati secondo i criteri della peculiarità, dei contenuti educativi e della creatività. Fra le condizioni premiali, l’integrazione degli alunni diversamente abili e degli alunni extracomunitari o di nazionalità diversa, e il coinvolgimento delle famiglie sulla scena.

La commissione era composta da: Ezio Donato (docente universitario e responsabile didattico della scuola di recitazione del Teatro Stabile di Catania), Nunzia Blancato (dirigente scolastico indicata dall’Ufficio Scolastico Provinciale di Catania), Giuseppina Mandorla (docente di Psicodinamica dello Sviluppo e delle Relazioni Familiari nell’Università di Catania), e dai funzionari comunali Alfia Pina Sciuto (responsabile Scuola Materna) e Silvana Contino (responsabile Attività Parascolastiche).

Cinque gli istituti che hanno superato la selezione: “Giuffrida”, “Pestalozzi”, “Malerba”, “Musco” e “Cavour”.

I lavori teatrali saranno rappresentati, da domani al 27 maggio, dalle ore 9.30 alle ore 12.30, nel Teatro Musco di via Umberto 312, secondo il seguente calendario: lunedì 25 maggio “Alice nel paese di Kaos” (Scuola Giuffrida), “Io, killer mancato”  (Scuola Pestalozzi), martedì 26 maggio “Mano nella mano col piccolo Principe” (Scuola Malerba), mercoledì 27 maggio “L’accordo ritrovato” (Scuola Musco), “Accordiamoci” (Scuola Cavour).

Venerdi 29 maggio alle 9.30, alla presenza dell’assessore alla Scuola, Valentina Scialfa, e del direttore dello Stabile, Giuseppe Dipasquale, si terrà una replica delle rappresentazioni teatrali che si sono classificate per prime, e la premiazione delle scuole vincitrici. Previsti premi in denaro in favore di alunni appartenenti a famiglie disagiate.

Scrivi