imgseltLeggo su internet la notizia:

GIUFFRIDA (Eurodeputata PD): “HO CHIESTO AL PRESIDENTE MATTARELLA DI RECLAMARE ATTENZIONE PER IL NOSTRO SUD”

Secondo qualche malalingua, il colloquio sarebbe andato così:

Mattarella: – L’Europa deve uscire dalla logica emergenziale.
Giuffrida: – Ha ragione, Presidente.
Mattarella  (aggiustandosi la protesi acustica visibile nella foto): – Come ha detto? Non sente niente?
Giuffrida: – Io sento. Invece lei non sente?
Mattarella: – Certo che sono il Presidente.
Giuffrida, scandendo: – Quindi – non – sente – la – voce – mia?
Mattarella: – Lo so, lo so che è la batteria.
Giuffrida: – Allora ne approfitto per farle una domanda (si spara con un telefonino un selfie della serie “Io e il Presidente”,  ne mette un altro in modalità registrazione e attacca): Presidente, le chiedo di continuare con forza a reclamare attenzione e cure (abbassa improvvisamente la voce) per il nostro SUD. (Alza di nuovo la voce)  Me lo promette?
Mattarella: – Ma sì, sì, mia cara.

La Giuffrida si allontana felice in cerca di un giornalista a cui rilasciare una dichiarazione, e Mattarella si rivolge commosso al corazziere più vicino: – Hai visto quella ragazza, com’è affettuosa? Ha voluto che le promettessi che mi sarei fatto curare gli acciacchi. Non so nemmeno chi è. C’è poco da fare, il popolo si affeziona.

Io, sia ben chiaro, credo invece che l’intercessione della Giuffrida funzionerà, e che il Presidente continuerà a reclamare con sempre più forza attenzione e cure per il Sud.
Può essere pure che succeda qualcosa. Hai visto mai.

Carlo Barbieri

Scrivi