20151207_145912
Paternò – In una relazione d’amore può accadere che una coppia di conviventi litighi, e può accadere in seguito alla lite, che ci si lasci.
È accaduto. Lui ha lasciato lei.
Fin qui sembra una storia come tante, la coppia in questione non è la prima e non sarà neanche l’ultima, fatti di ‘ordinaria amministrazione’ diremmo.
Senonchè verso le 2.30 di venerdì scorso, una Smart prende improvvisamente e inspiegabilmente fuoco, e le fiamme si sono propagate perfino alle auto parcheggiate vicino.
Lei, accecata dalla rabbia, presa forse da un moto di vendetta, si è recata sotto casa dell’ex convivente, in via Machiavelli a Paternò, con una tanica di benzina e dopo aver cosparso l’auto, una Smart For Two, gli ha dato fuoco fuggendo via. Le fiamme si sono velocemente propagate alle due auto, una Fiat Punto ed una Mercedes C220, parcheggiate vicino la Smart, danneggiandole parzialmente, e ad una palazzina esistente tra i civici 82 e 84. Sul posto è giunta immediatamente una gazzella del Nucleo Radiomobile della Compagnia di Paternò. I militari, oltre a far intervenire i Vigili del Fuoco, sono riusciti fortunatamente a domare le fiamme, raccogliere le prime testimonianze e ad analizzare le immagini registrate da una telecamera posta a pochi metri dall’incendio.
È stata così identificata la piromane, una 40enne, paternese, denunciata all’Autorità Giudiziaria.
Anna Agata Mazzeo

Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

Scrivi