imgseltSembra che sia stato un certo John Bogart, redattore del Sun, a pronunciare la  famosa frase che ogni giornalista impara agli inizi della carriera: “Quando un cane morde un uomo, non fa notizia; ma se un uomo morde un cane, quella è una notizia”.

Beh, è successo davvero a Grosseto.

Un pitbull, che il padrone aveva lasciato senza guinzaglio, gironzolava per la stazione infastidendo e preoccupando alcuni viaggiatori (capirete, coi pitbull senza guinzaglio non si sa mai). Visto che non rispondeva ai richiami, il padrone è intervenuto con decisione mordendo il cane fra l’orecchio e il collo.

Il poveretto si è messo a guaire e alcuni presenti hanno chiamato gli agenti della Polfer, ai quali il morsicatore avrebbe dichiarato: “L’ho fatto perché deve capire chi è il capobranco”.

Beh, se le cose stessero veramente così, capirei la riluttanza di un fiero pitbull a riconoscere come capobranco un asino.

E mi sarebbe piaciuto se un agente della Polfer avesse morso il padrone del cane fra l’orecchio e il collo per fargli capire che era “ancora più capobranco” di lui.

 

Carlo Barbieri

Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

Scrivi