di Martina Strano

10516702_805903096108866_7646960436636712261_nNella meravigliosa terrazza sul mare del ristorante Il Grecale di Messina si sono tenute le selezioni provinciali della settantacinquesima edizione di Miss Italia.
A presentare la serata la Miss Italia 2013 di Messina Giulia Arena, la decima Miss proveniente dalla Sicilia.
Le 23 ragazze concorrenti hanno sfilato in passerella con i loro abiti eleganti per permettere alla giuria di conoscerle; fortunatamente la votazione non era prevista per questa prima uscita, poiché molte ragazze hanno sfoggiato abiti che probabilmente sarebbe meglio non indossare nemmeno tra le mura domestiche, lontano da ogni sguardo.
La giuria, composta da Chiara Salvo quarta classificata Miss Italia 2012, Deborah Correnti stilista messinese, Centro Wella Fashion Gaetano Maceli con la moglie Maria Grazia Gentiluomo che ha pettinato le Miss, Maurizio Camarda agente Miluna, il fotografo Andrea, presidente di giuria la giornalista Gisella Cicciò, ha espresso le preferenze sulle ragazze con un voto da 1 a 5 durante la sfilata in costume e la sfilata istituzionale con costume Linea Sprint.
«Quest’anno abbiamo abbattuto le taglie» dichiara la Miss Giulia Arena «e abbiamo anche la fascia per le forme morbide; inoltre è stata aumentata l’età, fino a 30 anni, per permettere a molte altre ragazze bellissime di gareggiare. E infine è possibile partecipare anche avendo una cittadinanza straniera».
Ecco i nomi delle 5 classificate:
5ª classificata la numero 7 Valeria Ceccio: 25 anni di Furci Siculo. Diplomata al liceo scientifico e laureata in economia e amministrazione delle imprese, ha un negozio di accessori e abbigliamento. Ama la fotografia, lavora fino a 15 ore di fila.
4ª classificata fascia Miss Wella Professional la numero 20 Miriam Laurendi: 23 anni con una grande passione per i viaggi. Studia turismo ricettivo.
3ª classificata Miss Cotonella la numero 17 Giulia Laurendi: 18 anni, sorella della 4ª classificata. Tra le sue passioni: viaggiare, leggere, fotografare e ovviamente sfilare. Per lei «Una miss oltre alla bellezza deve avere carattere, personalità».
2ª classificata Miss Rocchetta Bellezza la numero 15 Simona D’agata: 24 anni da Catania. Parla e morde durante la notte. È una perfusionista, si occupa della circolazione e arresta il cuore durante gli interventi di cardiochirurgia.
1ª classificata Miss Grecale la numero 19 Valeria Tomaso: 19 anni. Nel polso ha tatuata la zampetta del suo cane. Frequenta l’ultimo anno di scienze politiche all’università di Messina. Danza da quando aveva 5 anni.
Le 5 ragazze parteciperanno alle selezioni regionali continuando così il loro sogno di diventare Miss Italia.

Martina Strano

Scrivi