Il senatore Michele Giarrusso (M5S) a Radio24: “Non paragoniamo Napolitano ai mafiosi, che diversamente hanno la loro dignità”. Poi ritratta dicendo “sto scherzando… io ho detto che tutti hanno gli stessi diritti”.

Eh no, mi dispiace. Una frase del genere non va pronunciata nemmeno per scherzo, non è degna di un qualsiasi cittadino e tantomeno di un senatore della Repubblica.

Ma forse sul concetto di dignità la persona in questione ha idee che non coincidono con la definizione del vocabolario. E allora gliela ricordiamo, al senatore:

“Condizione e qualità di chi, di ciò che è degno di rispetto e onore”.

Degno di rispetto e onore.

Capito senatore? Scherzare su queste cose fa male alla sua dignità. giar

Quella vera.

Carlo Barbieri

Scrivi