La Guardia di Finanza di Siracusa ha sequestrato oltre 600 chili di botti illegali a pochi giorni dai festeggiamenti di fine anno, mettendo a segno un altro duro colpo alle organizzazioni delinquenziali che in questo periodo si adoperano per lucrare sulla produzione e vendita di fuochi illegali.
La Compagnia aretusea ha rinvenuto gli artifizi pirotecnici, di IV e V categoria, in un deposito abusivo adibito allo stoccaggio. Le Fiamme Gialle, nell’ambito dei servizi di controllo del territorio, insospettite dal movimento di un’autovettura in una zona abitata della periferia siracusana, hanno effettuato un controllo in un magazzino adibito a carrozzeria abusiva. Le successive operazioni di perquisizione hanno permesso di scoprire oltre 72 mila razzi
esplodenti, riuniti in batteria, e di segnalare all’Autorità giudiziaria un 50enne di Siracusa resosi responsabile dei reati di fabbricazione, commercio abusivo di materie esplodenti e omessa denuncia alle autorità competenti.
Una vera e propria “Santa Barbara” considerato che il deposito destinato al ricovero di materiale altamente infiammabile, in considerazione della notevole quantità di materiale deflagrante presente, rappresentava un elevato potenziale esplosivo che in caso di innesco accidentale avrebbe provocato notevoli danni nelle zone circostanti.
Le indagini, ancora in corso, sono orientate ad individuare ulteriori autori del traffico illecito e soprattutto a risalire alle rotte commerciali di approvvigionamento.
Il Comando provinciale ha precisato che “l’attività si inquadra nel più ampio contesto della sistematica azione di controllo economico-finanziario del territorio su tutto il territorio di Siracusa e provincia confermando, ancora una volta l’impegno profuso quotidianamente dalla Fiamme Gialle a tutela della sicurezza dei cittadini”.
Alessandro Famà

A proposito dell'autore

Giornalista free lance - Educatore dell'infanzia

Comincia la sua carriera giornalistica scrivendo per il giornalino del liceo scientifico che frequenta. Entra a far parte della redazione catanese del Giornale di Sicilia, da cui non si è mai separato, nel 2005. Primo articolo ufficiale realizzato il 23 ottobre 2005 (a 19 anni ma il 31 ottobre sarebbero stati 20) per la gara di calcio di Prima categoria Calatabiano - Victoria 1-0. Dopo anni di studio e sacrifici ottiene la laurea in "Educatore dell'infanzia" nel 2013. Attualmente collabora anche con gds.it, con HercoleTv e con il mensile Il Cittadino Libero. Ama il cinema, i concerti, i viaggi e la buona musica. Ha visitato tutta la Sicilia, Malta, il Salento, Roma, Venezia, Milano, la Romagna, Firenze, Pisa, Lucca, Ascoli, Varese, Aosta, Caserta, Napoli, Perugia, Parigi, Barcellona, Basilea, Ginevra e Lugano. Lo sport in generale è la sua passione ma specialmente il calcio, la pallavolo, il basket e l'atletica leggera. Inoltre segue costantemente la cronaca nera, bianca e la politica.

Post correlati

Scrivi