di Lilia Scozzaro

Mi piacerebbe indagare su un Musicista che inizio’ a picchiettare  le corde della sua chitarra all’eta’ di 14 anni.
E lo faccio. Eccolo!!!
Edoardo Musumeci catanese, di Acireale.  Oggi gode della bellezza dei suoi 37 anni,  e suona la sua preziosa chitarra nel noto gruppo siculo dei Tinturia.

Edoardo senza rendersene conto adotto’, appena avuta la sua bella chitarra in mano, la tecnica fingerstyle. Tra poco ci faremo spiegare meglio. E’ qui con me, e sorride pensando a quanto note ha messo insieme.

Ma proseguiamo.
Badate bene. Uomo Cancro e’. Casa, famiglia, e lavoro.
E nel suo lavoro ha cercato di migliorarsi.
I Seminari di Umberto Fiorentino (Mina,Celentano ) e Paolo Sereno (Jaqueline Perkins) ?
Li ha frequentati.

Studiando, studiando, desidera esprimere cio’ che ha imparato, e finalmente, dopo tanto faticare , nel 2004, viene selezionato come una delle migliori dodici proposte della chitarra acustica in Italia, all’ Acoustic International Meeting di Sarzana (La Spezia) riscuotendo anche un buon successo di critica.

Riceve una positiva recensione sul mensile Chitarre di Settembre 2004. Ma..

” Vieni Edoardo, vieni! Suona  con noi
” Gli  ‘Archinue”  lo chiamano!
Edoardo accetta,  ed entra a  far parte del gruppo siculo, come chitarrista acustico-elettrico.

Poteva mancare poi uno spettacolo? Certamente no! Turnista live per Andrea Barone, per lo spettacolo “Ricomincio da Zero”.
Ci fu anche una partenza, con Giuseppe Cucè, per il tour “La mela e il serpente” che toccherà Italia e Francia.

Edoardo anche internazionale!
Ando’ via per un Tour (2010) di 4 date a Boston USA.
Ed ancora l’inserimento in un Team di insegnanti dell’accademia di musica moderna ‘Sonora’ di Vittoria (RG).

musumeci2E  l’ orchestra? Anche.  L’orchestra di   Peppe Arezzo, del Festival della nuova canzone Siciliana, in onda ogni giovedì su Antenna Sicilia.
Entro’ nel cast, (2010) suonando  come chitarrista acustico/classico  nelle canzoni di Tony Canto, Giusy Ferreri, Riccardo Fogli, Francesca Alotta, Irene Fornaciari, Annalisa Minetti. Edoardo suono’ ancora! Fu scelto  turnista per: Vincenzo Spampinato, Giancarlo Guerrieri, Paolo Miano, Cassandra Raffaele, Roberta Gulisano, Matteo Amantia (Sugarfree ) Giuseppe Cucè e… ‘ Note dall’arcipelago del vento” ( 2013 )

Un evento  che sembra sia stato realizzato per migliorare il territorio delle Egadi. Edoardo, suono’ la sua chitarra nelle canzoni di Niccolò Fabi, Roy Paci, Erica Mou, Luca Barbarossa e Sergio Caputo. Trova anche il tempo per  frequentare  il corso di laurea all’Università di musica Jazz di Catania. Insegna presso l’associazione ZONA3 di Mascalucia(CT) Tante le sue collaborazioni, ne elenchiamo alcune, anche con personaggi  del Suono: TRP Music del Grande Riccardo Samperi, ‘ Musica e Suoni ‘, ed ancora con Matteo Amantia, Archinuè, Vincenzo Spampinato, Giuseppe Cucè, Viviana Dragani (BLUE DOLLS), Nuevarte di Carlo Longo, Luca Venturi, Barbara Montecucco, Peppe Arezzo,  Paolo Miano, Roxanne, Leda Battisti, Giovanni Ferla, Giancarlo Guerrieri, Brando, CMP Italy, Giovanna D’Angi, Pierpaolo Latina, Pietro Benini, Domenico Centorrino, Agata Leanza, Cassandra Raffaele , Roy Paci, Tinturia.

Ma l’elenco e’ ancora lungo!

E’ cosi’ Edoardo?

E’ esattamente così, con ognuno di loro ho inserito un tassello nella mia crescita umana e musicale, ci tengo a ringraziarli tutti ed a dare loro il merito/colpa di essere diventato quello che sono.

Eccoci! Ciao Edoardo, ti ringrazio per aver accettato questo nostro incontro. Posso offrirti un caffe’ e lo prendo anche io. Vuoi?

Volentieri, io ed il caffè abbiamo un rapporto continuativo, quasi morboso!!!

Ecco vedi? Altra cosa in comune, oltre la Musica. Dunque, pausa pomeridiana con un buon caffe’. A me da tanta carica. A proposito di carica! Come ti sei svegliato oggi?

Molto felice, è un bel momento, sotto tutti gli aspetti!!

Tu hai iniziato a far Musica giovanissimo. Cosa e’ successo nella tua mente?

Ero molto piccolo, mia sorella suonava il piano, mi ricordo che in casa circolavano delle riviste di lezioni di pianoforte, ed io le rubavo spessissimo la postazione  per suonare e giocare con la musica , ero molto veloce, ma qualche anno dopo, ad una festa di famiglia una mia cugina mi insegnò il fatidico giro di do sulla chitarra, e da quel momento, fu amore incondizionato ed incontrastato.

Io mi son fermata solo al giro di do “La canzone del sole”. Ma so suonare anche ‘ Hey Jude’ eh!
Torniamo a te. Ci spieghi il fingerstyle?

Il fingerstyle? Una forma di malattia. Abituare il proprio cervello ad eseguire 3 linee musicali diverse contemporaneamente. Nello stesso tempo è un mezzo per essere veramente liberi di creare e di esprimersi.

Qual è la tua specialità musicale?

Mi piace moltissimo la musica strumentale e la chitarra acustica in genere, ma devo dire che negli ultimi anni ho aperto la mia mente anche ad altri strumenti e generi musicali. Suono la chitarra elettrica, il mandolino, il bouzouki ed il mitico Ukulele, strumento che mi piace tantissimo.

Una Band che ascolti spesso?
Amo vari generi, sono un fan sfegatato di James Taylor, Tommy Emmanuel, Andy McKee e Don Ross, ma nello stesso tempo ascolto il grande rock/blues (Pink Floyd, AC/DC, Eric Clapton, John Mayer, ma potrei continuare all’infinito… Per alcuni risulto un po’ “vintage” ma va bene così.

E gli Archinue’. Furono loro che catturarono te o viceversa?

Conobbi parte dei componenti della band quando lavoravo con un progetto Etno/Rock Calabrese che si chiamava Kalavrìa, ci trovammo bene e furono loro ad offrirmi la possibilità di entrare a far parte della band.

Credo che ogni Musicista tratti il proprio  strumento come se fosse una donna. Tu cosa mi dici, rientri in questa schiera?

Io tratto la chitarra come se fosse il mio migliore amico, non amo la troppa cura, i miei strumenti sono usurati, vintage, ma suonano tutti molto bene. ROCK&ROLL!!!!

Cosa detesti del tuo lavoro?

Detesto chi vive in modo disonesto il mio mondo lavorativo.

Un indirizzo web dove possiamo ascoltare, vedere o leggere qualcosa dei tuoi lavori?

https://www.youtube.com/channel/UCca_tr-mvT5GVJKcdc4WqgA
https://www.facebook.com/edoardo.musumeci1
http://edoardomusumeci.wix.com/edoardomusumeci/web-pages

Il tuo incontro con i Tinturia, fu subito Amore?

Immediatamente. Ricordo una telefonata di Riccardo Samperi, mio Guru, grande fonico/chitarrista/produttore ed amico, che mi accennò la possibilità di entrare nella band Qualche giorno dopo mi chiamo Lello Analfino che mi pose una domanda secca: “Ci vuoi suonare con i Tinturia???” Accettai subito, ed alla prima prova nacque questa stupenda collaborazione, a cui tengo veramente tantissimo, grazie a Lello ed ai Tinturia ho vissuto e vivo delle esperienze che non mi sarei mai aspettato di vivere e delle quali vado orgoglioso.

Siete in Tour in questi giorni, per presentare il Nuovo Album prodotto da Musica e Suoni. Che uscirà quando?

L’album uscirà giorno 15 Aprile, c’è un grande fermento, noi siamo al lavoro per preparare lo showcase, la prima data sarà giorno 18 Aprile al centro Zo di Catania.

Cosa troviamo all’interno di quest’Album, canzoni in dialetto Siculo?

Credo che sia il caso di lasciare un alone di mistero su questo punto, di certo so che dentro questo album c’è una bella storia ed un grande lavoro, confidiamo nel nostro pubblico che ci fa sentire veramente grandi quando suoniamo nelle piazze Siciliane!

C’e’ anche una canzone di Modugno ‘Lu Pesce Spada, perche’ l’avete scelta?

Lu pisci spada è una storia d’amore, originariamente scritta dal grande Domenico Modugno…Noi adoriamo Modugno, e forse siamo anche un po’ innamorati dell’amore!

‘Di Mari e D’Amuri’. Il nuovo Album dei Tinturia si sente gia’ nell’aria Sicula. ‘ Precario’ il singolo.
Una data prossima del vostro tour?
Te ne do 4 🙂
18 Aprile Catania- Zo-
19 Aprile Messina -Centro Multiculturale Officina-
24 Aprile Palermo – I Candelai –
30 Aprile Ragusa – Lanificio –

I nomi dei tuoi compagni di viaggio comprensivi di strumento (Tinturia)

Lello Analfino (Voce/Synth)   Angelo Spataro (Batteria)
Domenico Cacciatore (Basso)  Peppe Milia (Chitarra)  Dario Assenzo (DJ/Elettronica)
Re Andrey (MC)

Papa’ Edoardo! Padre, sicuramente il mestiere piu’ difficile. Papino di un bel maschietto da 1 anno o forse meno?

Papà di Elia da circa 9 mesi… e vi garantisco che è una esperienza splendida anche se stancante…Di certo la migliore della mia vita.

Prima di salutarti,  c’ e’ qualcosa che vorresti dire, e che non ti e’ mai stato chiesto?

Sei felice? SI, LO SONO!!!!

OOhh!!!! Ma e’ fantastico sentire codeste affermazioni di felicitade! Io avrei ancora tanto da chiederti. Ma ci rifaremo la prossima volta.
Grazie Edoardo

Grazie a te Lilia, alla prossima!!!!

A proposito dell'autore

Generalmente parlo poco della mia persona e dei fatti miei. “ Il pericolo è il mio mestiere “, è il filo conduttore che guida tutta la mia esistenza lavorativa (e non solo). Non ho mai temuto di imbarcarmi in imprese estreme, di svolgere attività rischiose, di avere pericolose responsabilità, e non accontentandomi di un ripetitivo lavoro d’ufficio, ho voluto sempre mettermi alla prova. Dopo aver vissuto una vita davanti al microfono/mixer, e a tutte quelle apparecchiature che occorrono per intrattenere gli ascoltatori di una Radio, eccomi qui, collaboro con un giornale on line “ Sicilia Journal “. E’ stata un’ impresa all’inizio, ed ho cercato di gestire questo mio nuovo compito con calma e molta discrezione. Grazie a Silvia Ventimiglia ed al direttore del giornale Daniele Lo Porto. Buona lettura a tutti!

Post correlati

Scrivi