Come negli anni precedenti, anche per il 2015, Sicilia Mondo organizza la Giornata dell’8 marzo – Festa della donna siciliana nel mondo, giunta alla sua XXXI Edizione sul tema: “Comunicare la donna: Ruolo e centralità nella società di oggi”,prescelto insieme all’Unione Cattolica Stampa Italiana (UCSI) di Catania.

Sicilia Mondo, che da 30 anni, si batte sul tasto della parità, anche quest’anno, con una lettera circolare, ha sensibilizzato i Presidenti delle Associazioni aderenti ed i corrispondenti ad organizzare un “Incontro” di donne, esteso anche agli altri sodalizi e alle Istituzioni italiane e locali, per dare visibilità e continuità ad una iniziativa divenuta momento di orgoglio per Sicilia Mondo ed ormai istituzionalizzata in tutti i continenti. Il successo degli anni precedenti è stato esaltante.

Sicilia Mondo, pertanto, riafferma la centralità della donna come punto di riferimento nella famiglia, nell’educazione dei figli, nel mantenimento dei valori, della cultura e delle tradizioni di origine.

Quest’anno la manifestazione si svolgerà presso il salone “San Biagio” in Piazza Stesicoro a Catania, Venerdì 6 marzo alle ore 18.00, partecipando alla tavola rotonda coordinata dal Presidente dell’Ucsi  Giuseppe Adernò, il vice prefetto di Agrigento, Sarita Giuffrè; la pedagogista clinico, Rita Calderone dell’UCIIM; la docente universitaria Cristina Soraci, del Movimento dei Focolari; la presidente della Fildis, la pediatra Flavia Butera; Mimmo Azzia di  “Sicilia Mondo” e Mons. Leone Calambrogio.

La scelta di partecipare ad una tavola rotonda di più largo respiro, conferma la centralità di  un associazionismo moderno che va oltre le sue strettoie tradizionali per stare nel moto del cambiamento che attraversa la società odierna.

Scrivi