di Elisa Guccione

MILANO – “Offrire occasioni di confronto, scambi di idee e competenze”. Questo lo scopo della F.A.SI, Federazione delle Associazioni Siciliane in Lombardia, presieduta da Mario Ridolfo e più volte ribadito durante la cerimonia di presentazione al numeroso pubblico dell’Auditorium- teatro PIME di Milano.

Promuovere eventi e iniziative culturali in Lombardia all’insegna della creatività, dell’amicizia e dell’appartenenza ai due grandi territori sono i punti fondamentali dello statuto voluto dagli organizzatori della nuova realtà associativa. Quattordici le congregazioni di siciliani che hanno aderito all’iniziativa: “Sicilia Cuore del Mediterraneo” presieduta da Pietro Ilardo, “Circolo dei Gaglianesi” di Michele Fiorenza, “Il Mandorlo” di Limbiate diretta da Giuseppe Seggio, “U Cannuni” di Cinisello Balsamo, “Circolo dei Siciliani” di Garbagnate Milanese  del siciliano Salvatore Petrina,“Amici della Provincia di Ragusa – Meno La Terra” guidata da Emanuele Mazzara e rappresentato da suo Vicepresidente Antonio Amato, “La Zagara” di Salvatore Copani, “Amici di Ispica” di Giovanni Aprile, “Amici di Militello Rosmarino – Filippo Piscitello” del presidente Biagio Lo Castro, rappresentato dal Vicepresidente Salvatore Sanfilippo – per gli, Pippo Puma – per “Casa Giara” di Milano, “Circolo dei Riesini“ di Arturo Testa, “Amici di San Cono e del Calatino” Salvatore Ragusa, “Sicilia Nostra” di Ernesto Spampinato e “Famiglia Agirina”  di Mario Ridolfo di Milano.

Musica, teatro, e grandi emozioni hanno arricchito la serata di gala, presentata da Nicol Sozogni, che ha annunciato ai presenti i cinque saggi che hanno redatto lo statuto della Federazione: Antonio Amato, Nicola Lombardo, Piero Angelo, Michele Fiorenza e Mario Ridolfo.

Durante l’importante incontro è stato letto anche il messaggio d’affetto di Mimmo Azzia, presidente Sicilia Mondo, e Carmelo Sergi, direttore Sicilia Mondo.

La compagnia teatrale “San Cipriano” di Milano diretta da Laura Moruzzi con la messa in scena de “A birritta cu i ciancianeddi” di Pirandello, insieme alla performance artistica del gruppo folkloristico “Sicilia Nostra”, le musiche del cantastorie Tano Avanzato, accompagnato dalla moglie Erminia Terranova e dal figlio Giovanni, e i versi di Francesco Romano hanno allietato i numerosi presenti facendo rivivere l’atmosfera della propria terra.

Elisa Guccione

A proposito dell'autore

Passionale, grintosa ed innamorata del suo lavoro. Abbandona la carriera giuridica per realizzare il suo sogno: scrivere. Testarda e volitiva crede nella forza trascinatrice dei propri sogni e combatte per realizzarli. Sempre pronta con il suo inseparabile registratore a realizzare un’intervista. Si occupa di Teatro e Comunicazione da anni. Non ha paura delle sfide, anzi, la stimolano ad andare avanti.

Post correlati

Scrivi