di Elisa Guccione

CATANIA -“Il sette gennaio 1966 è stata istituita la giornata nazionale della bandiera italiana”. Domenico Azzia, presidente dell’Associazione Sicilia Mondo, insieme a tutti i siciliani all’estero, in un momento così difficile per il nostro Paese, cerca di rinsaldare la nostra memoria storica ricordando la celebrazione del Tricolore.1167169_pattuglia_acrobatica_nazionale_frecce_tricolori_thumb_big

La bandiera italiana, scelta dai Padri Costituenti come vessillo della Repubblica e simbolo di un Italia una e indivisibile, assume un significato particolare in un contesto economico così svantaggiato e precario come quello odierno ma riunisce attorno a se i valori e l’orgoglio dell’identità del popolo italiano.

“I festeggiamenti nazionali – ricorda Domenico Azzia – si svolgeranno a Reggio Emilia, dove il sette gennaio 1797 nacque il Tricolore come  stemma della Repubblica Cispadana, ricordando che momenti solenni come questo servono a far riscoprire e rafforzare i vincoli e la consapevolezza di appartenere ad una grande Nazione e ad una importante civiltà”.

La giornata sarà aperta dagli onori militari e dall’alzabandiera alla presenza del Ministro degli Affari Esteri  Paolo Gentiloni e delle Istituzioni regionali e locali.logo-Sicilia-Mondo.jpg....

“Scopo ed intento di Sicilia Mondo – aggiunge il presidente – è mantenere vivi i rapporti con i siciliani all’estero consolidando l’orgoglio patriottico di italiani in modo da guardare insieme, nonostante la lontananza, un futuro carico di speranza”.

Elisa Guccione

 

 

 

Scrivi