di Teodora Grazia Marletta

PALERMO – Per i mesi di luglio e agosto la Svizzera e la Sicilia sono unite dai nuovi voli diretti targati Swiss Airlines. In poco meno di due ore, i palermitani potranno raggiungere Zurigo, grazie a un volo che viaggerà tre volte la settimana; una volta giunti in aeroporto potranno accedere immediatamente alla stazione ferroviaria collegata ai 26 Cantoni. Con un solo biglietto Swiss System Travel si potranno utilizzare tutti i mezzi di trasporti svizzeri, treni, autobus, battelli, incluso il Bernina Express, dal 2008 Patrimonio Mondiale dell’Unesco. “La differenza rispetto a tutti gli altri paesi – ha sottolineato Susanne Romani di Svizzera Turismo – è che in Svizzera tutti i punti di osservazione sono raggiungibili facilmente tramite funivie, funicolari, treni e impianti di risalita. Ma i panorami non sono una prerogativa delle regioni montane. Anche nelle città, torri campanarie, hotel e ristoranti offrono scorci da cartolina”. Una grande novità, volta ad incrementare il turismo, che terminerà nel mese di agosto, senza escludere però la possibilità di un eventuale prolungamento. “Quest’estate – ha osservato Stefan Zwicky, regional manager Italia e Malta di Swiss International Airlines – proponiamo 248 collegamenti settimanali tra Italia e Svizzera e tra questi ci sono anche i 18 voli settimanali da e per la Sicilia. Dopo il buon riscontro ottenuto a Catania, dove siamo presenti con due tratte, una per Zurigo e l’altra per Ginevra, abbiamo deciso di lanciare un collegamento anche da Palermo che consente anche voli in connessione dal nostro hub di Zurigo. Quest’anno i voli dal Falcone e Borsellino sono in programma fino alla fine di agosto ma non escludiamo, la prossima estate, di allungare la stagionalità della tratta”. Il 2014 è inoltre l’anno del venticinquesimo anniversario dello Swiss Travel System, mentre 125 sono gli anni della Ferrovia Retica e della ferrovia a cremagliera più ripida del mondo che in soli 30 minuti riesce a raggiungere la vetta del Pilatus, massima elevazione delle Prealpi di Lucerna. Per quest’occasione viene creato anche un pass per i turisti con varie formule e riduzioni, come la possibilità per i ragazzi sotto i 16 anni di viaggiare gratis se accompagnati da un genitore. “Per i turisti c’è un nuovo prodotto – ha spiegato Matteo Spiller, market manager Italia per Swiss Travel System – lo Swiss Peak Pass che, combinato con uno Swiss Pass da 4 o 8 giorni, con un supplemento di 24 euro, consente di scoprire 8 vette panoramiche”. Fanno parte del pass gli impianti di Allalin, Brienzer Rothorn, Cardada, Corvatsch, Niesen, Rochers-de-Naye, Säntis, Stanserhorn Cabrio. Un’occasione da cogliere “al volo” per viaggiare e scoprire le meraviglie dei paesaggi svizzeri. . “Il Trenino Rosso del Bernina collega la località valtellinese di Tirano con St. Moritz mentre il Glacier Express parte da St. Moritz e giunge a Zermatt, ai piedi del Cervino. Non si può dire di essere stati in Svizzera – dichiara Enrico Bernasconi, rappresentante per l’Italia della Ferrovia Retica – se non si è viaggiato almeno su uno di questi treni spettacolari”. Pochi mesi fa la partenza del primo volo 737 Turkish che collega l’aeroporto catanese a Istanbul, evitando così gli interminabili scali a Roma o Milano. Due grandi opportunità di crescita economica e turistica delle quali la Sicilia ha di certo bisogno. Per i turisti in cerca di informazioni, materiale e prenotazioni per il nuovo volo Palermo- Zurigo, il numero verde è 0090010020030.

Teodora Grazia Marletta

Scrivi