Festa della boxe per dilettanti e professionisti sul Lungolago. Per gli atleti ospiti battuti, il conforto del mare, del sole e della strepitosa cucina siciliana

Una grande festa per la boxe catanese quella celebrata ieri sul Lungolago di Etnapolis dove, seguita da centinaia di appassionati e curiosi, si è svolta la quarta edizione del Trofeo di Pugilato organizzato dall’Accademia dello Sport di Pierluigi Tumeo con il patrocinio della Federazione Pugilistica Italiana (FPI) e della Lega Pro Boxe.

Suggestiva la location scelta dalla direzione di Etnapolis per l’allestimento del ring: ovvero il Lungolago nell’ora del tramonto. La manifestazione sportiva è infatti cominciata alle 18 e si è conclusa alle 22 con la proclamazione dei vincitori. Due gli atleti professionisti catanesi sul ring: Gaetano Guttà e Giuseppe Brischetto. Nell’ambito della categoria Superwelter il primo, e Super Medi il secondo, hanno messo al tappeto i concorrenti ospiti: l’abruzzese Maurizio Amedeo e il bosniaco Nikola Matìc. Poco male, però, perché racconta Tumeo che gli atleti ospiti sono rimasti felici del loro soggiorno in Sicilia: “Due giorni di sole e mare, soprattutto per il bosniaco Matìc. Sono rimasti incantati dalle acque blu della nostra scogliera lavica e hanno apprezzato la cucina siciliana, i frutti di mare e i piatti a base di carne di cavallo assaggiati nelle trattorie del centro storico.

Nell’ambito delle sfide per la categoria dilettanti, questi i risultati: Gianluca Pappalardo (Little Club Palermo) batte Rosario Tomarchio (Body Fight S.G. La Punta); Fares Haitham (Accademia Pugilistica Ragusa) batte Antonio Pirrera (Iron Club Agrigento); Andrea Manzione (Accademia dello Sport Catania) batte Yuri Marzullo (Club Pugilistico Catanese); Vattiata Mirko (Aquile Verdi Augusta) pareggia con Alfio Orfila (Club Pugilistico Catanese); Rodolfo Paternò (Accademia Pugilistica Ragusa) batte Rosario Torrisi (Boxe & Fitness Scillichenti) e infine Isidoro Trovato (Accademia dello Sport Catania) vince per squalifica su Alfonso Analfino (Iron Club Agrigento). A consegnare le coppe del Trofeo di Pugilato Etnapolis il tecnico della Federazione Pugilistica Carmelo Cantarella di Biancavilla. A margine degli incontri del torneo anche alcune esibizioni di Mixed Marshall Art, combattimenti in cui si lotta a terra con tecniche miste di pugilato e kickboxing.

Scrivi