CATANIA – Hanno interessato anche il 2° Nucleo Aereo Guardia Costiera di Catania, per alcune giornate, le attività di “Cooperazione militare Italia-Malta 2015”. Il colonnello Nicholas Grech, accompagnato dal maresciallo Norman Sciberras, entrambi appartenenti all’Armed Force of Malta, infatti, hanno visitato il Reparto di Volo della Guardia Costiera etnea allo scopo di conoscere la particolare realtà in cui opera il personale del Corpo delle Capitanerie di porto. Dopo il saluto di benvenuto del Capitano di Vascello Alfio Distefano e del Capitano di Corvetta Marco Di Nardo, rispettivamente Comandante della Base Aeromobili e Comandante in seconda del Reparto di Volo, ha avuto luogo un briefing sull’organizzazione e sulle attività del Servizio Aereo della Guardia Costiera, con particolare riguardo alle componenti operative ed addestrative, oltre ad una visita alle infrastrutture della Base ed ai mezzi in dotazione (aerei ATR42MP ed elicotteri AW139CP). La delegazione, inoltre, ha avuto anche la possibilità di partecipare ad alcune attività di volo, sia a bordo dell’elicottero AW139 “NEMO” che a bordo dell’aeroplano ATR42 “MANTA”.

Oltre ad una tipica missione addestrativa, nel corso della  quale è stata effettuata una operazione di “Vertrep” (vertical replenishment) su nave, utilizzando  la tecnica “Hi-Line”, i militari maltesi sono stati coinvolti in una vera e propria operazione di soccorso, che ha interessato il tratto di mare antistante Siracusa, alla ricerca di una imbarcazione in difficoltà. Al termine della visita, che si è protratta per due giorni, il Capitano di Corvetta Di Nardo, anche a nome del Comandante D’Arrigo, Titolare del 2º Nucleo Aereo, ha consegnato in dono agli ospiti una targa, oltre al caratteristico “crest” del Reparto etneo.

Scrivi