L’autrice di Effatà ospite del Kiwanis e dell’Associazione Addamo, venerdì alle 18.30,

LENTINI – “Quattro palmi d’altezza, capelli biondi e orecchie sorde” Nino Smith incanterà anche il pubblico di Lentini con il suo candore e la sua smania di comunicare. Venerdì alle 18.30 al Sant’Alphio Palace Hotel, su iniziativa del Kiwanis club e dell’associazione Sebastiano Addamo, sarà presentato infatti “Effatà”, l’ultimo romanzo di Simona Lo Iacono, magistrato e scrittrice siracusana che col volume ha vinto il premio Martoglio 2013, sezione letteratura.

La storia tratta il delicato tema della disabilità ai tempi dell’Olocausto e intreccia su due diversi piani temporali le vicende di due bambini sordomuti, uno, realmente esistito, ultima vittima dei programma di eugenetica voluti dal Führer, l’altro, nato dall’inventiva dell’autrice, che si muove nell’Ortigia degli anni ’50. Dopo i saluti iniziali del presidente del Kiwanis Sebastiano Galatà e della presidente dell’associazione intitolata allo scrittore catanese, Grazia Cavallaro, il vicepresidente del club service Aldo Failla, presenterà il volume.

Successivamente il professore Alfio Siracusano, entrerà nel vivo del testo permettendo al pubblico presente di addentrarsi nelle vite dei protagonisti del romanzo e di scoprire come i temi di colpa e redenzione siano lì fittamente collegati e come nell’esperienza umana più vera non basti “sentire” ma sia necessaria l’apertura verso l’altro.

 

 

Scrivi