SIRACUSA – Sarà il ministro dell’Ambiente Gian Luca Galletti a celebrare i dieci anni di vita dell’Area Marina Protetta del Plemmirio. Il ministro ha fatto sapere che parteciperà alla Giornata del Decennale dell’oasi marina prevista nella mattinata dell’otto marzo, nella sede sita nel comprensorio del Castello Maniace , insieme al direttore generale per la Protezione della natura e del mare Maria Carmela Giarratano. E all’invito dei vertici del Consorzio Plemmirio hanno aderito in tanti, dagli storici partner consorziati, agli alti gradi delle forze dell’ordine, oltreché illustri rappresentanti del mondo politico e istituzionale a vario titolo collegati alla protezione e alla salvaguardia del mare, nonché alla sensibilizzazione e alla educazione ambientale: dalla Regione all’Arpa, dalla Soprintendenza al Provveditorato agli studi, il parterre di presenze per il decimo compleanno dell’oasi marina siracusana sarà ricco e variegato come non mai. Il presidente dell’Amp del Plemmirio, Sebastiano Romano, aprirà la giornata con un excursus sulla storia breve ma già molto intensa dell’oasi marina aretusea. Dopo i saluti del prefetto Armando Gradone, del sindaco Giancarlo Garozzo e del commissario ad acta della ex Provincia regionale Rosaria Barresi, in rappresentanza degli enti che costituiscono il Consorzio di gestione dell’Amp, interverrà l’ex ministro dell’ambiente e in atto deputato nazionale Stefania Prestigiacomo e il caporeparto ambientale marino delle Capitanerie di Porto Aurelio Caligiore, chiuderà gli indirizzi di saluto il ministro Galletti. Toccherà poi al direttore e al coordinatore consortile dell’Amp siracusana, rispettivamente Rosalba Rizza e Giuseppe Daidone, aprire i lavori imperniati su un unico panel di discussione “Strategie istituzionali per l’educazione ambientale e la protezione del mare e della biodiversità” su cui interverranno: il comandante della Capitaneria di porto di Siracusa Domenico La Tella, Marika Cirone Di Marco, membro Ars della IV commissione ambiente e territorio, la soprintendente ai beni culturali e ambientali di Siracusa Beatrice Basile, il direttore Arpa (Agenzia Regionale Protezione Ambiente) di Siracusa Gaetano Valastro e Emilio Grasso per il Provveditorato agli studi, ambito territoriale per la provincia di Siracusa. A tirare le conclusioni del dibattito sarà Maria Carmela Giarratano , direttore generale per la Protezione della Natura e del Mare del

Ministero dell’Ambiente. Tante le iniziative e le novità, anche editoriali e promozionali che l’Area Marina Protetta del Plemmirio ha riservato per l’occasione e su cui lo staff lavora ormai da mesi, tra cui: la mostra permanente sul tema “Paesaggi costieri e subacquei dell’Area Marina Protetta del Plemmirio” che verrà

inaugurata nella medesima giornata , un tomo sull’area marina con finiture di pregio per il decennale con annesso un Dvd , un e-book, il lancio del nuovo sito istituzionale sottoposto a innovativo restyling, e la proiezione di frame della nuova video-guida per le immersioni subacquee nei fondali del Plemmirio che, in contemporanea, sarà presentata anche alla 23sima edizione dell’European Eudi show di Bologna. Invitati alla giornata anche le associazioni ambientaliste, i Diving locali, l’Unitre, l’Unicef Provinciale, l’Arciragazzi, la Fildis, gli alunni del IV Istituto comprensivo “Verga” accompagnati dal dirigente scolastico Annalisa Stancanelli i quali hanno realizzato un progetto ambientale sul mare del Plemmirio e un “gadget” per il ministro.

Scrivi