SIRACUSA– Un agente della Polizia municipale è stato aggredito stamattina al mercato settimanale di piazza Sgarlata nel corso di una serie di controlli richiesti dall’assessorato alle Attività produttive per combattere l’abusivismo nel settore del commercio ambulante.

Autori dell’aggressione sono stati due rivenditori di pesce – padre e figlio – privi di licenza che, durante l’accertamento, hanno dato in escandescenze lanciando in aria il proprio banchetto e scagliandosi contro l’agente impugnando dei legni. Il vigile urbano è stato ricoverato in ospedale e, secondo i primi accertamenti, dovrà subire un intervento chirurgico a una mano.

Nel corso dell’aggressione, altri ambulanti avrebbero dato sostegno ai due abusivi, tanto che sono dovuti accorrere tutti i vigili urbani presenti al mercato ed è stato chiesto l’intervento della Questura, che ha mandato sul posto due volanti. Alla fine, padre e figlio sono stati bloccati e condotti al comando della Polizia municipale; il primo è stato posto agli arresti domiciliari.

Dopo l’accaduto, il sindaco, Giancarlo Garozzo, ha chiesto al prefetto la convocazione del Comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica.

I controlli antiabusivismo sono iniziati alle prime luci del giorno, prima che venissero montati gli stand. In piazza Sgarlata sono stati inviati 15 agenti di polizia municipale, compresi quelli della sezione annonaria, per garantire che il mercato si svolgesse regolarmente e nel rispetto della legge. L’aggressione però è avvenuta quando il mercato era già iniziato da qualche ora.

“All’agente rimasto ferito – commenta l’assessore alle Attività produttive, Teresa Gasbarro – va la solidarietà mia, del sindaco Garozzo e di tutta l’Amministrazione. Nel rispetto del principio di legalità e a tutela di tutti quei commercianti, ambulanti e non, che sono in regola e affrontano con difficoltà l’attuale congiuntura economica, siamo impegnati da tempo a mettere ordine nei mercati. Lo abbiamo fatto e lo continuiamo a fare in quelli quotidiani di via Giarre e di via De Benedictis e lo facciamo in quelli settimanali con risultati che sono a vantaggio di tutti, anche degli utenti che possono acquistare merce di migliore qualità e sicura dal punto di vista igienico sanitario. Prenderemo contromisure per evitare che si possano ripetere fatti come quelli avvenuti stamane e – conclude l’assessore Gasbarro – ringrazio il comandante Salvatore Correnti e l’intero corpo di Polizia municipale per la collaborazione e l’impegno nella difficile lotta all’abusivismo”.

Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

Scrivi