Sono riprese tutte le attività chirurgiche di sala operatoria nell’ospedale Di Maria di Avola dopo il fermo causato nei giorni scorsi da un importante guasto all’impianto di climatizzazione e trattamento aria del complesso operatorio.

Dopo il guasto, le squadre tecniche erano immediatamente intervenute per approntare gli interventi di urgenza al fine di ridurre al minimo il disagio e ripristinare nel più breve tempo possibile la piena funzionalità dell’impianto mentre le attività chirurgiche, sospese nell’ospedale avolese, secondo la programmazione definita dal direttore sanitario dell’ospedale Avola/Noto Rosario Di Lorenzo, erano state trasferite a Siracusa e Lentini.

Soddisfatto il direttore generale dell’Asp di Siracusa Salvatore Brugaletta per l’impegno che hanno profuso tutti gli attori coinvolti per ripristinare la normalità non soltanto nell’ospedale di Avola ma anche negli altri presidi ospedalieri che di riflesso sono stati sovraccaricati di attività chirurgiche.

 

Scrivi