CATANIA – Per la prima volta la Camera Nazionale Avvocati per la Famiglia e i Minorenni affronterà questa tematica. La pronuncia della CEDU e il DDL Calabrò: a che punto è l’Italia? Se ne parlerà il 17 giugno al convegno presso l’Aula Adunanze del Tribunale di Catania

Per quale motivo in Italia il dibattito sull’eutanasia e sul testamento biologico si è improvvisamente arenato? I nuovi scenari aperti dal progresso scientifico degli ultimi trent’anni hanno introdotto interrogativi che, inevitabilmente, hanno scosso alla base i valori di riferimento della nostra società. E mentre in Europa, la CEDU, riapre la questione con una recente pronuncia, in Italia il progetto di legge “Calabrò” è oramai “sepolto ” pur nel fervente dibattito etico e politico che lo circonda. Questo scenario, che ha introdotto anche nuove forme di responsabilità medica, pone importante questioni etiche e giuridiche e necessita di risposte normative.

150190_1557057817914066_9068166974849926087_nIl 17 giugno 2016, presso l’Aula Adunanze del Tribunale di Catania, si terrà il convegno sul tema “Responsabilità nel fine vita e nel Trattamento terapeutico”. Ad organizzarlo sarà la Camera Nazionale Avvocati per la Famiglia e i Minorenni nella Sede Territoriale di Catania, che tratterà per la prima volta questo delicatissimo argomento. CamMiNo, infatti, da sempre si occupa di soggetti vulnerabili, come lo sono gli esseri umani dinanzi alla scelta estrema ed, ancor di più, dinanzi al dolore. E come lo sono comunque gli anziani nella fascia di III e IV età, della cui tutela rafforzata ancora l’ordinamento si occupa poco, pur in una società invecchiata. Ci si occupa di loro come problema previdenziale, ma la promozione dei loro diritti fondamentali in una situazione in cui le relazioni familiari vengono sempre più spesso meno, non è ancora considerata come degna di promozione e di tutela dei diritti.

Il convegno servirà a fare il punto della situazione nel nostro Paese, alla luce delle nuove normative Europee in materia, e vedrà la partecipazione ai lavori di relatori da tempo impegnati in prima linea sulla complessa questione che tratteranno con minuziosa attenzione i vari aspetti giuridici, etici, socioeducativi e medici.

I lavori saranno introdotti dalla Presidente Nazionale di CamMiNo Avv. Maria Giovanna Ruo e verranno coordinati dall’Avv. Maria Elena Parisi, Presidente della sede di Catania. Per consultare l’ordine dei lavori, l’elenco dei relatori, il programma dettagliato e le modalità di iscrizione si prega di consultare il sito www.cammino.org.

Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

Scrivi