PALERMO -L’arte è l’espressione estetica dell’interiorità umana, è un linguaggio, un codice linguistico capace di comunicare e trasmettere emozioni e messaggi. L’arte ha, anche, il merito di sostenere attraverso le diverse forme espressive tutto ciò che è umanità avendo la capacità di raccontare il mondo intorno a noi. Sin dall’inizio, il nostro impegno si è coniugato con spettacoli, concerti, mostre fotografiche e narrazioni audiovisuali. E con il sacro principio della performance artistica, Mete Onlus, ha deciso di attivare una serie di Humanitarian Artistic Projects, si tratta di una sezione apposita collocata all’interno del piano Educativo/Formativo di Mete, dal titolo: “L’Umano Possibile”.

I progetti umanitari artistici hanno come Focus l’ideazione e la realizzazione di laboratori teatrali ed arti visive varie affrontando i temi dell’inclusione sociale, integrazione e multiculturalismo. La direzione artistica è stata affidata ad Angelo Butera (direttore artistico e regista teatrale/cinematografico). Mete Onlus (Multiculturalism, Earth, Territory, Education) nasce (Febbraio 2015) con l’obiettivo di tutelare e salvaguardare la dignità umana in ogni parte del Mondo, con una attenzione particolare nei confronti di chi soffre la condizione del disagio economico e sociale, dell’essere vittima dell’odio razziale e culturale. A livello internazionale, tutto questo ha una accentuazione fortissima. La Associazione è presieduta da Giorgia Butera (sociologa, scrittrice ed advocacy).

 

 

 


-- SCARICA IL PDF DI: Solidarietà, ad Angelo Butera la direzione artistica di Humanitarian artistic projects --


Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata