“Che cosa vuol dire addomesticare?

E’ una cosa da molto dimenticata. Vuol dire creare legami…”

Creare dei legami?

Certo, disse la volpe.

Tu, fino ad ora per me, non sei che un ragazzino uguale a centomila ragazzini. E non ho bisogno di te. E neppure tu hai bisogno di me. Io non sono per te che una volpe uguale a centomila volpi. Ma, se tu mi addomestichi, noi avremo bisogno uno dell’altro. Tu sarai per me unico al mondo e io sarò per unica al mondo”.

 CATANIA – Con queste parole il Presidente dell’Associazione culturale “Il Piccolo Principe”, Mario Giunta, nel dare il benvenuto agli invitati ha inaugurato la nuova sede sita al civico 411 del Viale Mario Rapisardi a Catania.

Presenti, fra gli altri: L’Assessore comunale ai Servizi Sociali – ANGELO VILLARI, Il Capo di Gabinetto del Comune di Catania ed ex assessore regionale – GIUSEPPE SPAMPINATO,  Il Vicepresidente del Consiglio VIII Circoscrizione –MARIAGRAZIA FELICIONI,  Il Segretario del Consiglio Regionale Ordine dei Giornalisti di Sicilia – CONCETTO MANNISI, Il Segretario regionale dell’Assostampa –  ALBERTO CICERO, Il Segretario provinciale dell’Assostampa – DANIELE LO PORTO, Il Segretario provinciale dell’USSI – GIACOMO CAGNES, Il Presidente dell’associazione “Come Ginestre” – SALVATORE MIRABELLA, La vice presidente dell’associazione 20 Novembre 1989 – ANGELA RENDO, La preside dell’I.C. “Nazario Sauro” di Catania – Prof,ssa FRANCESCA CONDORELLI, Il Direttore di Telestrada –GABRIELLA VIRGILLITO , Il delegato provinciale C.I.P. Comitato Italiano Paralimpico – CLAUDIO PELLEGRINO, La psicomotricista – GIULIANA AGATI, La psicoterapeuta – MARIAGRAZIA DI MAURO, Il giornalista e presentatore televisivo SALVO LA ROSA, Il giornalista ed ex senatore SALVO FLERES.

Il nastro è stato tagliato dall’assessore ai servizi sociali, Angelo Villari, in rappresentanza dell’amministrazione comunale di Palazzo degli Elefanti. Il presidente de “Il Piccolo Principe”, Mario Giunta., nel ricordare la figura del Dr. Nino Emmi, pedagogista dell’ASP etnea recentemente scomparso, ha sottolineato che il logo dell’associazione riporterà la scritta “NINO CON I RAGAZZI”.

 Durante le interviste, il presidente de Il Piccolo Principe, ha illustrato i principi e gli obiettivi che hanno portato alla nascita del sodalizio del quale fanno parte, allo stato attuale, una trentina di ragazzi di varie età e le loro famiglie. Giunta ha ribadito che la mission dell’associazione muove il proprio impegno dalla consapevolezza che in ogni bambino e ragazzo esistono talenti e potenzialità da scoprire, valorizzare ed esaltare in una società che, purtroppo, tende ad emarginare. “Proprio per questo ai nostri ragazzi, ha sottolinea il presidente, cerchiamo di infondere i principi dell’umiltà, dell’unità, della cooperazione, della collaborazione, della condivisione, della solidarietà, della legalità e della giustizia per affermare i concetti dell’inclusione scolastica, sociale e lavorativa abbattendo barriere e differenze sociali, razziali e religiose”. Ed ha concluso con una frase tratta dal Piccolo Principe: “L’essenziale è invisibile agli occhi”.

Ai rappresentanti delle istituzioni e della stampa regionale e provinciale sono state avanzate delle specifiche richieste per dare il via a dei progetti di formazione professionale ma anche di imprenditorialità giovanile. A tal riguardo il Capo di Gabinetto di Palazzo degli elefanti, Giuseppe Spampinato, ha assicurato che porterà l’appello dell’associazione al primo cittadino di Catania, Enzo Bianco. Anche l’assessore comunale ai servizi sociali, Angelo Villari, ha assunto l’impegno di studiare con attenzione e con il resto dell’amministrazione comunale la richiesta di assegnazione di una struttura sportiva comunale, nel quartiere di Nesima, dove far nascere un centro unico sportivo multidisciplinare.

I lavori sono continuati con la sottoscrizione di convenzioni e partenariati e la presentazione dei progetti ai quali sta lavorando l’associazione “Il Piccolo Principe”. Fra questi l’immissione nella rete delle associazioni catanesi. Per il progetto di giornalismo televisivo, che prevede la realizzazione di un corso annuale per formare le figure di giornalisti e tecnici televisivi attraverso la realizzazione di servizi e un tg web curato dai ragazzi dell’associazione, è stata consegnata la proposta di protocollo d’intesa all’Ordine dei Giornalisti di Sicilia, all’Assostampa e all’U.S.S.I. con l’obiettivo che, al termine del periodo di formazione professionale, siano assegnati degli attestati ai partecipanti più meritevoli che potranno intraprendere il praticantato per diventare giornalisti pubblicisti. Concetto Mannisi ha assicurato che porterà il progetto all’attenzione del Consiglio Regionale dell’Ordine dei Giornalisti di Sicilia. Alberto Cicero, Daniele Lo Porto e Giacomo Cagnes hanno trovato interessante la richiesta del Presidente Mario Giunta.

Nel corso dell’incontro è stata illustrata la convenzione con la Croce Rossa Italiana, che sarà sottoscritta nei prossimi giorni con il presidente del comitato provinciale, Stefano Principato, riservato ai maggiorenni dell’associazione per la frequenza del corso di primo soccorso al termine de quale sarà rilasciato un brevetto. Il Presidente Mario Giunta, dopo aver ricordato che nei giorni scorsi è stato sottoscritto il partenariato con il Gruppo Editoriale Mediterraneo in qualità di media partner dell’associazione, ha sottoscritto l’accordo di collaborazione con la testata giornalistica “Telestrada”, rappresentata dalla sua direttrice, Gabriella Virgillito, e il partenariato con l’associazione “Come Ginestre”, presieduta da Salvatore Mirabella, per tutte le iniziative ed attività già avviate ed in fase di realizzazione. Convenzioni sono state sottoscritte anche con il Liceo artistico “Emilio Greco”, l’Istituto Tecnico Industriale “Archimede” e l’Istituto Comprensivo “Nazario Sauro-Giovanni XXIII” di Catania. Mario Giunta ha anche parlato del partenariato con la sezione etnea di Telethon ricordando che, a marzo, l’associazione parteciperà con un proprio stand alla tre giorni solidale che si terrà anche a Catania.

In conclusione dei lavori sono state citate le proposte di protocollo d’intesa che nei prossimi giorni saranno presentate ai direttori provinciali di Confcommercio e Confesercenti per la partecipazione dei ragazzi maggiorenni a stage formativi che possano creare opportunità lavorative. Il giornalista e presentatore televisivo, Salvo La Rosa, da sempre sensibile a problematiche sociali come quelle per le quali si battono Il Piccolo Principe, Come Ginestre e Telestrada ha invitato tutti gli associati a partecipare ad una puntata della trasmissione televisiva “Meraviglioso” trasmessa dal Gruppo Editoriale Mediterraneo. Al termine le mamme e le nonne dei ragazzi hanno offerto un rinfresco agli invitati che è stato corredato da un brindisi augurale ed una foto di gruppo con i “Piccoli Principi e Principesse” guidati da Mario Giunta.

Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

Scrivi