SORTINO − Una grande festa d’Autunno che coinvolge tutto il centro di Sortino, paese sugli Iblei in provincia di Siracusa.
Dalle 10 del mattino fino a notte ai “Quattro canti” si potranno gustare i prodotti tipici sortinesi: carne, polpette e salsiccia arrostiti in diretta nelle braci dei barbecue, i famosi pizzoli cotti in forno a legna, i “sutri” (gnocchi fatti a mano) col sugo di maiale, i “sfinci” (altrimenti dette zeppole o frittelle) al miele e il vino novello.
A rallegrare la giornata ci penseranno “I Cumpari” che si sposteranno lungo corso Umberto e via Libertà – le due vie che, intersecandosi, formano i Quattro canti- e in serata il concerto dei “Luna Rossa” in piazza Santa Sofia.
Si potrà visitare gratuitamente la necropoli di Pantalica presentandosi alle ore 8:00 all’Ufficio Informazioni Turistiche di viale Mario Giardino.
“La manifestazione promuove il territorio attraverso le proprie specialità e peculiarità -dichiara il vice sindaco Vincenzo Parlato- Le carni locali, i sutri, i sfinci, i pizzoli fatti in piazza e il vino novello in uno scenario di particolare bellezza, come i “Quattro canti” farà godere ai sortinesi e ai turisti una giornata alla scoperta di Sortino e di Pantalica che, come per la Sagra del MIele, sarà accessibile gratuitamente grazie alla Pro Loco”.
6x3

 

Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

Scrivi