Catania, Ma – Musica Arte, 3 aprile 2015  dalle h. 22. Nuovo appuntamento del venerdì sera con il live dei Non dire no, tribute band di Lucio Battisti, la mostra di Nunzio Papotto e i sapori siculo-giapponesi di Carlo Borghini. Divertimento o niente, al Ma Musica Arte, il club di via Vela a Catania, si apre in teatro con il live dei palermitani Non dire no, con il loro omaggio Lucio Battisti. La band: Daniele Davì voce, Carlo Palumbo chitarra, Francesco Vannini chitarra, Simone Esposito basso, Ferdinando Piccoli batteria. La band nasce con l’idea di rendere omaggio ad uno dei principali artisti che hanno inciso nell’ambito musicale italiano, e per far questo si cimentano nell’esecuzione dei brani che vanno dalla coppia Mogol – Battisti, per giungere al “secondo” Battisti, quello della collaborazione con Pasquale Panella. La scelta di riarrangiare i brani, nasce dal profondo rispetto che i componenti nutrono nei confronti dell’artista e per rendere le canzoni di Battisti più rock, anche se in Italia è stato è stato proprio Battisti uno dei precursori del genere.

Fun or Nothing. Da mezzanotte spazio al dancefloor nella Cina House con i dj’s Fernando Gioeni e Antonio Oliva, percussioni di Marco Selvaggio, nel foyer con i dj’s Fabio Cocuzza, Marco Zappalà e Fabrizio Serio, videomapping di Vjkar.
Per lo spazio d’arte (direzione artistica di Francesco Russo, testi critici di Simona Di Bella), si può visitare la mostra “Suoni visibili” del pittore Nunzio Papotto. La mostra si potrà visitare ogni giorno, escluso il lunedì, dalle 20 alle 24, fino all’11 aprile.

Scrivi